COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Neuro Center
02 8224 8201
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Menorragia

Menorragia è il termine medico utilizzato per indicare perdite mestruali particolarmente abbondanti o prolungate (più di una settimana). La perdita di sangue che ne consegue e i crampi associati possono essere debilitanti e compromettere la normale quotidianità, portando a volte all'anemia e ai problemi ad essa associati, come affaticamento e fiato corto.
Fra le possibili cause del problema sono inclusi squilibri ormonali, malfunzionamento delle ovaie o patologie come fibromi uterini, polipi, endometriosi o, più raramente, a un cancro. A volte la menorragia è invece associata a complicazioni della gravidanza, all'uso della spirale o all'assunzione di alcuni farmaci, come antinfiammatori e anticoagulanti.

 

Quali malattie si possono associare alla menorragia?

Le patologie che si possono associare a menorragia sono le seguenti:

Si ricorda che questo non è un elenco esaustivo e che sarebbe sempre meglio consultare il proprio medico di fiducia in caso di persistenza dei sintomi.

 

Quali sono i rimedi contro la menorragia?

Il rimedio migliore in caso di menorragia dipende dalla sua gravità, dalla sua causa, dallo stato di salute e della storia clinica di chi ne soffre. A volte può bastare l'uso di farmaci antinfiammatori per alleviare il dolore o di farmaci che aiutano a limitare il flusso mestruale, inclusa la pillola.
In alcuni casi è però necessario a far fronte anche ad altri problemi. In caso di anemia può essere prescritta l'assunzione di ferro, mentre se la menorragia è associata all'assunzione di un farmaco potrebbe essere necessario interromperne l'assunzione. Altre volte ancora è necessario intervenire chirurgicamente, ad esempio in caso di fibromi.
Infine, se la menorragia è dovuta a una malattia specifica per risolvere il problema è necessario agire in modo specifico su quest'ultima.

 

Con menoraggia quando rivolgersi al proprio medico?

In caso di menorragia è sempre bene chiedere consiglio al proprio medico per capire se si tratta di una condizione davvero preoccupante. La condizione limite oltre la quale non bisognerebbe indugiare a consultarlo è quella in cui le mestruazioni sono talmente abbondanti da costringere a cambiare un assorbente ogni ora.

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici