COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Neuro Center
02 8224 8201
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Denti sensibili

La sensibilità dentale, o denti sensibili, è un disturbo caratterizzato dalla graduale esposizione della dentina, la parte più morbida e delicata del dente che si trova sotto lo smalto. La dentina presenta dei tubuli (piccoli tubi) pieni di liquido che a loro volta contengono moltissime terminazioni nervose. L’introduzione in bocca di alimenti o bevande eccessivamente caldi, freddi, dolci o acidi può, in caso di dentina esposta, provocare uno spostamento di questo liquido che va a stimolare la reazione delle terminazioni nervose, con la conseguente insorgenza di fastidio o dolore acuto.
Tra le cause più comuni che possono dare origine alla sensibilità dentale si trovano uno spazzolamento dei denti particolarmente vigoroso che può causare recessione gengivale con conseguente esposizione del colletto dentale, particolarmente sensibile, e il digrignamento dei denti. La sensibilità dentale può anche essere un sintomo di altre patologie (carie, gengivite, pulpite).

 

Quali malattie si possono associare ai denti sensibili?

Le patologie che possono risultare associate ai denti sensibili sono le seguenti:

Si ricorda che l’elenco non è esaustivo ed è sempre bene chiedere consulto al proprio medico, soprattutto se il disturbo persiste.

 

Quali sono i rimedi contro i denti sensibili?

In caso di bruxismo un valido aiuto contro la sensibilità dei denti può arrivare dall’utilizzo dei bite antibruxismo, appositi dispositivi di gomma che, inseriti sull’arcata dentaria, impediscono il digrignamento dei denti (solitamente vengono utilizzati di notte durante il sonno). In caso di carie, gengivite e pulpite è necessario far ricorso al dentista, la cura della sensibilità dentale sarà conseguenza del trattamento della patologia che ne è alla base.
Una quotidiana igiene orale praticata mediante una corretta tecnica di spazzolamento, l’uso di uno spazzolino a setole morbide e l’uso del filo interdentale possono aiutare a prevenire (o a non esasperare) il problema. È sconsigliato il consumo di bevande e alimenti acidi o dolcificati che possono comportare l’usura dello smalto dei denti come vino, aceto, bibite gassate, bibite dolcificate.

 

Con i denti sensibili quando rivolgersi al proprio medico?

In caso di denti sensibili è bene chiedere un parere medico se il disturbo non regredisce nel giro di pochi giorni.

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici