COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

World Cancer Research Day: anche Humanitas sostiene la campagna per la Ricerca sui tumori

Si celebra lunedì 24 settembre il World Cancer Research Day, un’iniziativa promossa da AECC (l’Associazione Spagnola per la ricerca sul cancro) con la partecipazione e la collaborazione di diverse altre agenzie internazionali di ricerca sul cancro, come AIRC (Associazione Italiana per la Ricerca sul cancro).

Il World Cancer Research Day punta a sensibilizzare la popolazione in merito all’importanza della Ricerca sul cancro, fondamentale per compiere preziosi passi avanti nella lotta alla malattia. I ricercatori lavorano su numerosi fronti con l’obiettivo e la speranza di riuscire a trovare una cura definitiva o a rendere la malattia una patologia cronica, e dunque controllabile, aumentando così i tassi di sopravvivenza.

In Italia la campagna è supportata da AIRC e vede la partecipazione di diversi ricercatori, che hanno aderito alla “Dichiarazione per la Ricerca sul Cancro”. Volto di Humanitas è la dottoressa Egesta Lopci, specialista in Medicina Nucleare.

 

 width=

 

Perché è così importante la Ricerca?

Come ci spiega la dottoressa Lopci: “La ricerca scientifica rappresenta la linfa vitale della lotta contro il cancro. Essa ci permette di attingere senza interruzione a nuovi modi di diagnosticare, approcciare e trattare i tumori maligni, che sono entità eterogenee e troppo spesso resistenti alle terapie convenzionali. È grazie alla costante lotta dei ricercatori di tutto il mondo, da cui la campagna #worldcancerresearchday, che si riescono a trovare sempre nuovi “punti deboli” nel tumore e sempre nuove armi con cui colpirlo. Un circuito “virtuoso” che si riesce a instaurare solo grazie alla ricerca scientifica” 

Su quali fronti si sta in particolare lavorando?

Le principali sfide attuali riguardano la pianificazione di strategie per la prevenzione e la diagnosi precoce; il miglioramento della diagnosi; lo sviluppo di terapie e trattamenti che possano aumentare la sopravvivenza e ridurre i costi della malattia; il raggiungimento di finanziamenti sostenibili e la formazione dei ricercatori. 

I numeri del cancro

Si stima che entro il 2030 i tumori rappresenteranno la principale causa di morte in tutto il mondo. Secondo i dati dell’Osservatorio Mondiale sul Cancro (Globocan – Global Cancer Observatory) nel 2012 sono stati 14 milioni i nuovi casi diagnosticati e 8,2 milioni i decessi correlati ai tumori in tutto il mondo.

“Dati che sottolineano ancora una volta quanto la Ricerca sia importante e quanto fondamentali siano iniziative come il World Cancer Research Day, al fine di aumentare la consapevolezza e l’impegno di ciascuno”, ha concluso la dottoressa Lopci.

 

 

 

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici