COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Tumori del cavo orale: l’importanza della prevenzione

Fumo, alcol, Papillomavirus e cattiva igiene orale sono tra le principali cause dell’insorgenza dei tumori del cavo orale, la cui incidenza in Italia è abbastanza alta: dai 4 ai 12 nuovi casi per anno ogni 100.000 abitanti.

Nonostante l’urgenza del tema e malgrado gli importanti sviluppi nelle tecniche di diagnosi e cura raggiunti, la consapevolezza sociale è abbastanza scarsa. Fortunatamente, la diagnosi precoce di questo tipo di carcinoma è semplice e non richiede metodi invasivi.

Approfondiamo l’argomento con i professori Giuseppe Spriano, Professore Ordinario di Humanitas University e Responsabile dell’Unità Operativa di Otorinolaringoiatria di Humanitas e Giuseppe Mercante, Professore Associato di Humanitas University e Aiuto all’interno dell’Unità Operativa di Otorinolaringoiatria in Humanitas.

Tumori del cavo orale: che cosa sono

Il cavo orale è formato da labbra, lingua, palato, gengive, guance e pavimento (ossia la parte inferiore della bocca).

Eventuali tumori del cavo orale riguardano quindi una o più delle zone citate. Questi tumori spesso “nascono” da tumefazioni ed escrescenze, lesioni bianche o rossastre e ferite, spesso ulcerate e dolenti, che non si rimarginano spontaneamente.

Tumori del cavo orale: quali sono i sintomi?

Tra i sintomi più evidenti delle lesioni del cavo orale – che potrebbero indicare la presenza di un tumore – includiamo:

  • dolore e ulcerazione della zona;
  • presenza di sangue;
  • dolore a riposo, alla deglutizione e/o alla masticazione, che può irradiarsi fino all’orecchio;
  • difficoltà di deglutizione;
  • difficoltà di masticazione;
  • difficoltà di articolazione della parola.

È comune che i pazienti affetti inizino progressivamente ad alimentarsi con difficoltà, perdere peso e debilitarsi.

Tumori del cavo orale: quali sono i fattori di rischio?

L’età media di insorgenza dei tumori del cavo orale è intorno ai 50-60 anni, indistintamente per gli uomini e per le donne.

Tra i fattori di rischio più comuni di questo tipo di tumori, indichiamo:

  • il vizio del fumo;
  • l’uso e abuso di alcolici;
  • una scarsa igiene orale;
  • alcuni virus, come l’HPV (il Papilloma virus umano);
  • il Lichen planus orale;
  • eventuali microtraumi cronici della mucosa della bocca, magari dovuti alle protesi dentarie;
  • una dieta povera di frutta e verdura.

Per fortuna, la maggior parte di questi fattori di rischio sono modificabili.

Tumori del cavo orale: la prevenzione

Uno stile di vita corretto è la prima arma nella prevenzione dei tumori del cavo orale.

In caso il paziente fosse soggetto a uno o più fattori di rischio, è bene che si sottoponga periodicamente a visite otorinolaringoiatriche.

Importante è anche smettere di fumare, ridurre o eliminare l’assunzione di alcolici, seguire una dieta bilanciata, ricca di frutta e verdura e curare l’igiene orale.

L’importanza della diagnosi precoce

Per arrivare alla diagnosi è fondamentale eseguire una raccolta anamnestica e un esame completo otorinolaringoiatrico: spesso è l’odontoiatra stesso a inviare il paziente dallo specialista per il riscontro di lesioni sospette meritevoli di approfondimenti.

La diagnosi precoce è semplice e non richiede metodi invasivi. Optando per una chirurgia conservativa, si potranno facilmente evitare trattamenti demolitivi, si ridurranno i costi di terapie e riabilitazione e la sopravvivenza aumenta fino all’80%.

Visite gratuite in Humanitas per la Giornata della Prevenzione AOOI

Quest’anno Humanitas partecipa alla 4° Giornata della Prevenzione AOOI, ovvero l’Associazione Otorinolaringologi Ospedalieri Italiani, con un’iniziativa importante.

Il 21 aprile, dalle 8 alle 13, sarà possibile effettuare una visita gratuita per la diagnosi precoce dei tumori del cavo orale: è possibile prenotare cliccando qui.

Otorinolaringoiatria e Chirurgia Cervico-Facciale, Oncologia
Specialista in Otorinolaringoiatria
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici