COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Tumore al colon e metastasi epatiche: intervento d’avanguardia in Mater Domini

L’operazione con tecnica laparoscopica, durata undici ore, è stata eseguita da un’équipe multidisciplinare.

Un passo in avanti nella chirurgia oncologica di Humanitas Mater Domini, a Castellanza (Varese). Nei giorni scorsi è stato eseguito un delicato intervento di epatectomia destra ed emicolectomia sinistra, con approccio totalmente laparoscopico su di un paziente di 65 anni, affetto da neoplasia del colon sinistro con metastasi epatiche sincrone (diagnosticate insieme alle neoplasia) e già sottoposto a trattamento chemioterapico preoperatorio.

L’intervento è stato eseguito da un’équipe multi-disciplinare specializzata in chirurgia laparoscopica avanzata guidata dal dottor Marcello Spampinato e coadiuvata dal dottor Maurizio Moroni che si è occupato della resezione del colon, entrambi specialisti dell’Unità Operativa di Chirurgia Generale dell’Istituto, diretta dal professor Andrea Calvi.

Intervento per il tumore al colon: la tecnica laparoscopica

Si tratta di un intervento chirurgico molto delicato ed unico nel suo genere eseguito con tecnica totalmente laparoscopica. L’eccezionalità consiste nell’avere asportato due porzioni di organi contestualmente, la parte destra del fegato (ridotto di circa il 60% del suo volume) e quella sinistra del colon, con tecnica totalmente mini-invasiva. Nonostante la complessità dell’intervento e la sua durata, quasi undici ore, il paziente ha avuto un rapido recupero post-operatorio ed é stato dimesso senza l’insorgenza di complicazioni.

La chirurgia laparoscopica è la metodica che consente di effettuare interventi chirurgici senza ricorrere alle classiche incisioni con il bisturi della chirurgia tradizionale. Sotto la guida di una telecamera, il chirurgo opera con appositi strumenti inseriti in addome attraverso piccole incisioni della parete, 4 o 5 piccoli fori ed una piccola incisione sovrapubica per l’estrazione delle parti di organo asportate. In questo modo si riduce il trauma chirurgico, rispettando maggiormente l’integrità anatomo-funzionale dei tessuti e dell’intero organismo.

La chirurgia laparoscopica contro il cancro al colon, fegato e pancreas

In ambito oncologico, questo successo é il risultato di un percorso orientato allo sviluppo di competenze e tecniche innovative. L’obiettivo di Mater Domini é infatti quello di eseguire con tecnica laparoscopica anche interventi selezionati di elevata complessità, come quelli sul colon, sul fegato e sul pancreas, assicurando al paziente gli stessi vantaggi della chirurgia tradizionale, ma una ripresa più veloce ed un’analoga sicurezza di radicalità oncologica.

Numerosi i vantaggi per il paziente. L’accesso laparoscopico permette un rapido recupero delle funzioni intestinali, un minore dolore postoperatorio, degenze più brevi, rapido ritorno alle normali attività lavorative e, nel caso di pazienti oncologici con metastasi epatiche un più rapido accesso alle terapie chemioterapiche postoperatorie.

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici