COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 82224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555
Centro Diagnostico Privato
02 8224 2100

Telemedicina e diagnostica digitalizzata per la salvaguardia del pianeta

In ambito sanitario, la trasformazione digitale rappresenta un’importante sfida e, al contempo, un’opportunità da mettere a frutto; essa, ad esempio, rende più semplici alcuni servizi, come la prenotazione di una visita o il ritiro di un referto online, ma tanti sono anche i vantaggi in termini di sostenibilità ambientale.

Carta radiografica: un rifiuto di cui è possibile fare a meno

Radiografie, mammografie, risonanze magnetiche, PET, TAC: sono circa 1.000 gli esami diagnostici che ogni giorno vengono eseguiti in Humanitas; in passato questo si traduceva nella produzione di referti con immagini stampate su lastre radiografiche, il cui corretto smaltimento è complesso e richiede l’intervento di aziende specializzate nella gestione di rifiuti speciali. Le lastre radiografiche, infatti, sono generalmente composte da plastica e nitrato d’argento: materiali potenzialmente inquinanti, che se dispersi in natura possono restarvi anche per cento anni.

Per cercare di ridurre il proprio impatto ambientale e abbattere la produzione di lastre radiografiche, Humanitas ha digitalizzato il 100% del proprio parco macchina radiologico, compresi i dispositivi che vengono utilizzati in reparto, direttamente al letto del paziente, e che servono per monitorare il percorso di cura e prendere decisioni terapeutiche. Ciò fa sì che i referti vengano resi immediatamente disponibili in formato digitale: una soluzione che contribuisce ad ottenere un risparmio di circa 50kg di carta radiografica al giorno. Grazie alla digitalizzazione e messa in rete delle apparecchiature diagnostiche, inoltre, gli specialisti hanno accesso ai referti in tempi più rapidi e, in alcuni casi, persino in tempo reale, come accade per le radiografie toraciche eseguite al letto del paziente, dove le immagini diagnostiche appaiono sul monitor in presa diretta.

Ridurre le emissioni di CO2 con la Telemedicina

Da un punto di vista ambientale, il digitale applicato alla sanità fa registrare ulteriori ricadute positive anche nell’ambito dello sviluppo di soluzioni di telemedicina, che non sostituiscono la relazione diretta tra medico e paziente, ma la integrano per renderla più efficace. In Humanitas la telemedicina è applicata in diverse modalità: i pazienti possono usufruire sia di una televisita di valutazione iniziale delle proprie condizioni, sia di visite di controllo, che permettono ai medici di monitorare da remoto l’evoluzione di una patologia o l’andamento della terapia prescritta. È, inoltre, possibile eseguire gli esami necessari al prericovero vicino casa e organizzare poi una televisita con gli anestesisti per la raccolta dell’anamnesi. Infine, Humanitas mette a disposizione dei professionisti sanitari una piattaforma di teleconsulto all’interno della quale possono discutere e confrontarsi sulle condizioni del paziente, visionando eventualmente anche immagini di diagnostica. Tutte queste soluzioni consentono la trasmissione di informazioni attraverso canali protetti e riservati, evitando spostamenti che vanno ad incrementare i livelli di inquinamento del Pianeta.

Infatti, uno studio condotto nel 2021 da Altems (Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari dell’Università Cattolica) ha riscontrato che, in media, tra andata e ritorno, sono 140 i km risparmiati dai pazienti che, vivendo in un Comune diverso da quello della propria struttura ospedaliera di riferimento, optano per una televisita. A partire da questo dato, è stato possibile stimare una riduzione delle emissioni di CO2 pari a circa 10 tonnellate, a dimostrazione dell’importanza di continuare a sviluppare soluzioni di telemedicina anche in ottica di una maggiore sostenibilità ambientale dei servizi sanitari.

A ridurre significativamente gli spostamenti dei pazienti contribuisce anche la possibilità di ritirare referti online e prenotare visite ed esami specialistici da casa. In Humanitas questo è reso possibile dall’app Humanitas con te: un portale che consente di visualizzare, salvare e stampare referti ambulatoriali, esami di laboratorio, lettere di dimissioni, verbali di pronto soccorso e immagini diagnostiche scaricabili.

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici