COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

“Non vedo l’ora di battere il cancro”

“Non vedo l’ora di battere il cancro” è il desiderio che ha spinto le principali case produttrici di orologi a offrire prototipi “funzionanti” e pezzi rari delle loro collezioni per un’asta a favore di AIRC che si terrà nell’ambito della Giornata per la Ricerca sul Cancro, sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica. L’asta – nata da un’idea dell’esperto di orologi Augusto Veroni e frutto della collaborazione tra la casa d’aste Antiquorum, RCS MediaGroup e UniCredit Group – avrà luogo sabato 24 novembre alle ore 15.00 presso la Sala Buzzati (Via Balzan 3 – Milano) e consentirà la partecipazione anche del pubblico internazionale grazie a collegamenti telematici e telefonici.

Sono oltre trenta le “maison” dell’alta orologeria che daranno vita a un evento esclusivo: è la prima volta che prototipi di orologi e pezzi unici vengono offerti in asta, partendo da un quotazione. Tra i modelli di punta c’è sicuramente il “tasca” di Audemars Piguet, un esemplare unico per collezionisti d’alto rango: cassa in oro rosa, con indicazione dell’ora in maniera tradizionale su un lato, mentre sull’altro lato data e mese sono indicati su dischi rotanti in vetro, secondo il metodo detto “Star Wheel”. Molti i prototipi che verranno contesi dai collezionisti: il Vacheron Constantin, i due Girard-Perregaux, i due Jean Richard, i rari Reverso di Jaeger-LeCoultre con cassa in platino, l’Omega non ancora entrato in produzione e l’altro Omega che è un prototipo, risalente al 1999, del primo De Ville. Molti i pezzi unici, come lo splendido Corum Admiral’s Cup con quadrante unico, i prototipi di Cuervo Y Sobrinos, di De Bethune, Glashutte Original, Hermes, il Jaquet Droz pezzo unico con tanto di certificato e il Wyler Genève, un prototipo proveniente dalla collezione privata di Marcello Binda. Splendidi anche il Panerai e il Parmigiani, mentre il quadrante del Paul Picot ispirato ai colori di AIRC è un esemplare unico.

AIRC ringrazia Antiquorum nella persona di Emma Luxardo, che ha organizzato in tutti i dettagli l’asta.
Viene segnalato che i lotti saranno in vendita senza riserva né commissioni d’asta.
Gli orologi, rari e preziosi, saranno in esposizione il 22 e il 23 novembre presso la sede centrale di Unicredit nell’Aula Magna di Via Tommaso Grossi 10 – Milano (dalle ore 10 alle 19). Il catalogo, curato da Antiquorum e realizzato da RCS Media Group, è a disposizione presso la sede di Milano della casa d’aste (tel. 02-876625) oppure on-line sul sito www.antiquorum.com.

A cura della Redazione

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici