COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Psoriasi, il ruolo della predisposizione genetica e dell’ambiente

Sono due milioni le persone che in Italia soffrono di psoriasi. Proprio di questa patologia ha parlato il professor Antonio Costanzo, Responsabile di dermatologia in Humanitas, ospite in studio a Buono a sapersi su Rai1.

“La psoriasi è una malattia autoimmunitaria infiammatoria cronica che colpisce soprattutto la pelle e si manifesta con chiazze rosse con squame argentee. Le chiazze possono comparire in qualunque distretto cutaneo, anche se alcune zone sono più privilegiate dalla malattia, come il cuoio capelluto, i gomiti, i palmi delle mani, le unghie e le ginocchia.

In alcuni casi, può esserci qualcosa di più rispetto alla forma cutanea: per esempio, la psoriasi delle unghie può far sospettare la presenza di artrite; un’artrite che è conseguente ad alcune forme di psoriasi. In questi casi, le manifestazioni cutanee non sono molto severe, si ha la presenza di poche chiazze che si accompagna a dolori articolari, soprattutto a livello delle mani”, ha spiegato lo specialista.

Le cause e le cure

“La psoriasi è dovuta a un cattivo incontro tra i geni di predisposizione – ne conosciamo almeno 52 – e l’ambiente. La predisposizione è dunque la base e in questi soggetti può accadere che alcuni fattori scatenino la malattia, come un’infezione, traumatismi, stress e alcuni farmaci (per esempio i betabloccanti).

Una volta effettuata la diagnosi, disponiamo di diversi farmaci, alcuni più convenzionali e altri più evoluti: i cosiddetti farmaci biologici, capaci di colpire punti specifici della malattia”, ha concluso il professor Costanzo.

 

Guarda l’intervista al prof. Costanzo dal minuto 39.46.

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici