COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Premiati gli studenti infermieri

Si è svolta mercoledì 17 novembre presso l’Auditorium dell’Istituto Clinico Humanitas la cerimonia di consegna delle Borse di Studio triennali e dei premi annuali per gli studenti della Scuola Infermieri, messi a disposizione dalla Fondazione Humanitas.
“Un’iniziativa – spiega Giuliana Bossi Rocca, segretario generale della Fondazione – resa possibile grazie al prezioso aiuto di un donatore, che ha messo a nostra disposizione fondi sufficienti per garantire, per 25 anni, un sostegno economico alla formazione di questi studenti, dedicando il suo intervento a sua madre, Jeanne Queirazza. Nei due anni passati, in questo progetto si è affiancato un altro sostenitore della Fondazione che ha permesso l’erogazione di altre due Borse triennali.
Ciò che ha animato l’ideatore di questa iniziativa è stato il desiderio di offrire il giusto riconoscimento, anche economico, a questi giovani che scelgono di dedicarsi agli altri attraverso un lavoro, quello dell’infermiere, faticoso e non ben remunerato. Alle borse di studio, che premiano il buon andamento degli studi, si affiancano anche tre premi per i migliori studenti dell’anno.
Noi della Fondazione siamo orgogliosi di poter essere lo strumento di realizzazione di questo progetto: in questo modo cerchiamo, come già la Scuola Infermieri di Humanitas, di curare una preparazione completa dal punto di vista non solo scientifico, ma anche relazionale. Perché curare i pazienti significa non solo offrire loro il meglio come terapia, ma anche aiutarli a vivere con il minor disagio possibile la propria condizione di malati”.
L’importanza delle Borse e dei Premi non è legata solo all’aspetto economico: “Fare beneficenza firmando un assegno è semplice, più difficile è, invece, impegnare il proprio tempo dedicandolo agli altri – prosegue Giuliana Bossi Rocca -. La peculiarità delle borse di studio e dei premi della Fondazione è che la stessa persona che le ha rese possibili non solo si impegna per conoscere personalmente i borsisti, ma li segue per tutta la durata del triennio di studi, creando con loro un rapporto di amicizia e di solidarietà. In quest’ottica rientra anche la cerimonia di consegna, una festa che ripetiamo ogni anno alla presenza del donatore, dei vertici di Humanitas, della Scuola Infermieri e della Fondazione”.

Tutti i premiati
I premiati di quest’anno sono: Elita Kampane, Benedetta Oldani, Antonella Autiero, Enrichetta Valentino (Borse di Studio “Jeanne Queirazza”); Anna Fumagalli, Alberto Parazzoli, Oriana Squilla (Premi “Jeanne Queirazza”); Andrea Furiani e Michele Bollo (Borse di Studio “Ingegner Einaudi”).

Di Monica Florianello

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici