COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Portinaro: uno screening speciale per i bambini

L’Istituto Clinico Humanitas propone per sabato 9 giugno un nuovo progetto di screening preventivo particolarmente mirato a individuare precocemente alterazioni congenite o acquisite, stabili o progressive, malformative o metaboliche del sistema muscoloscheletrico dalla nascita alla fine dell’adolescenza.
Si tratta di un controllo specialistico mirato che, in soggetti senza particolari disturbi, può evidenziare in maniera precoce la comparsa di alterazioni dell’apparato muscoloscheletrico e suggerire il modo più efficace per prevenirle e correggerle. Lo screening è effettuato dai medici specialisti della Unità Operativa di Ortopedia del prof. Nicola Portinaro. L’esito del controllo, rivolto ai bambini del Comune di Basiglio, viene consegnato al paziente e registrato, ai soli risultati positivi e i dubbi saranno consigliati accertamenti ulteriori. Come consuetudine alla fine del progetto Humanitas renderà disponibili i dati clinici acquisiti durante lo screening con una relazione finale.

Prof. Portinaro, perché avete pensato a “Cresco bene”?
“Molte alterazioni e malformazioni scheletriche sono fortunatamente solo apparenti in quanto destinate a risolversi spontaneamente con la crescita e spesso dipendono dalla posizione degli arti superiori e inferiori che il neonato ha assunto nel ristretto ambiente uterino. È quindi sufficiente una valutazione clinica ambulatoriale per poter rassicurare i genitori e spiegare loro che con il passare del tempo questi ‘atteggiamenti’ si risolveranno completamente ma spontaneamente, in tale occasione sarà possibile indirizzare il bambino verso un tipo di attività sportiva rispetto ad un’altra affinché lo sviluppo scheletrico personale sia ottimizzato e facilitato.
L’80% delle patologie dell’apparato muscoloscheletrico che in età pediatrica richiedano un intervento di tipo chirurgico, invece, sono in genere malformazioni minori, che si risolvono con il trattamento chirurgico e brevi periodi di ospedalizzazione. Il restante 20% è rappresentato da gravi malformazioni per lo più congenite che necessitano di interventi multipli con periodi di degenza più lunghi associati alla necessità di un trattamento fisioterapico intenso”.

Come si svolge la giornata di visite?
“La valutazione dei pazienti pediatrici si svolge in ambiente dedicato per i soli bambini e la mattina del sabato per agevolare i genitori. Nello spazio prericoveri dell’ospedale c’è la possibilità di giocare e muoversi e ci sono giocattoli e pelouches disponibili per intrattenimento dei piccoli pazienti. Le visite vengono effettuate da me e dalla mia équipe simultaneamente in più sale visita. Questo ha un duplice vantaggio: l’attesa per ogni singolo bambino è brevissima e così facendo esiste la possibilità che i casi dubbi o complessi vengano immediatamente sottoposti alla mia attenzione”.

Lo screening proposto si divide in due parti:

“Cresco bene 1” interessa la popolazione di età tra 0 e i 4 anni, con ecografia delle anche e visita ortopedica.
“Cresco bene 2” interessa la popolazione di età tra 4 e i 14 anni, con visita ortopedica.

A cura della Redazione

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici