COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Polmonite da nuovo coronavirus, le indicazioni del Ministero

I coronavirus sono una famiglia molto ampia di virus responsabili di diverse malattie: dal più comune raffreddore a malattie più gravi come la sindrome respiratoria acuta grave (SARS) e la sindrome respiratoria mediorientale (MERS).

A questa famiglia appartiene il nuovo coronavirus nCoV-2019, un nuovo ceppo di coronavirus che non era ancora mai stato identificato nell’uomo e che sta causando un’epidemia di polmonite. I primi casi di polmonite, dalla causa ignota, sono stati segnalati nella città di Wuhan (nella provincia cinese di Hubei) il 31 dicembre 2019 e il 9 gennaio 2020 il Centro per il controllo delle malattie cinese ha riferito l’identificazione di un nuovo coronavirus (2019-nCoV) come agente causale.

A oggi lo European Centre for Disease Prevention and Control (l’Agenzia dell’Unione Europea per la prevenzione e il controllo delle malattie) ha confermato anche alcuni casi in Francia, Germania, Finlandia e Italia: il rischio di introduzione dell’infezione in Europa, attraverso casi importati, è dunque elevato. Il nuovo coronavirus è strettamente correlato a quello della sindrome respiratoria acuta grave e c’è evidenza di trasmissione da persona a persona.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato lo stato di emergenza e il nostro Paese ha attivato tutti gli strumenti precauzionali previsti, collocandosi al più alto livello di cautela sul piano internazionale. Il Ministero della Salute, con il supporto delle Istituzioni, delle Organizzazioni e degli Enti nazionali e internazionali coinvolti, segue costantemente gli sviluppi della situazione.

La situazione in Italia è sotto controllo grazie alla sorveglianza sanitaria e pertanto non è necessario allarmarsi.

I consigli di prevenzione del Ministero della Salute

Il Ministero della Salute fornisce una serie di indicazioni ai viaggiatori internazionali di ritorno dalle aree a rischio della Cina.

Se nelle due settimane successive al rientro si dovessero presentare sintomi respiratori (febbre, tosse secca, mal di gola, difficoltà respiratorie) a scopo precauzionale è bene:

  • Contattare il numero telefonico gratuito 1500 del Ministero della Salute.
  • Indossare una maschera chirurgica se si è a contatto con altre persone.
  • Utilizzare fazzoletti usa e getta.
  • Lavarsi le mani regolarmente.

Per ulteriori informazioni www.salute.gov.it/nuovocoronavirus.

 

 417

 413

 411

 

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici