COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

L’aria condizionata fa male?

Nei mesi estivi, lo sappiamo bene, spesso è necessario fare ricorso all’aria condizionata. Ci aiuta a sopportare il caldo estivo a casa nostra, ma anche in ufficio, sui mezzi pubblici, al cinema, nei musei e nei ristoranti che frequentiamo. 

Tuttavia si sente spesso associare l’effetto dell’aria condizionata a problemi scheletrico-muscolari, come il “colpo della strega”. L’azione dell’aria condizionata fa male al nostro corpo e alla nostra salute?

Approfondiamo l’argomento con il dottor Michele Lagioia, Direttore Medico Sanitario di Humanitas. 

Aria condizionata: un alleato contro il caldo

L’aria condizionata non fa male e, anzi, ci aiuta a far fronte alle ondate di calore dei periodi più afosi che possono, quelle sì, rappresentare un pericolo per la salute delle persone più fragili, per esempio i pazienti con patologie cardiaco-respiratorie, gli anziani e i bambini. Questo, chiaramente, non significa però che sia opportuno posizionarsi direttamente a contatto con il bocchettone dell’aria condizionata. 

È molto importante anche una corretta manutenzione dell’impianto di aria condizionata, che deve essere in buone condizioni e avere un funzionamento adeguato, altrimenti il rischio è che l’umidità lo trasformi in un ricettacolo di batteri, quelli sì pericolosi per la nostra salute. 

Se, per contro, il nostro impianto di aria condizionata funziona correttamente, il suo utilizzo può aiutarci a diminuire la penetrazione di inquinanti esterni nel nostro domicilio (o nel luogo in cui viene utilizzato) e grazie all’azione dei filtri di purificazione dell’aria si riduce anche il livello di microbi e polveri, particolarmente fastidiosi per chi soffre di asma e di allergie stagionali. 
Per quanto riguarda invece i problemi muscolo-scheletrici, non ci sono ad oggi studi che accertino la correlazione tra l’abbassamento della temperatura dovuto all’aria condizionata e l’insorgenza di problemi muscolari e mal di schiena.
Di una cosa bisogna però essere consapevoli: l’aria condizionata non è un toccasana per il pianeta. La sua azione, purtroppo, consuma una quantità elevata di energia, andando ad aumentare le emissioni di inquinanti atmosferici che a lungo andare peggiorano la qualità dell’aria delle nostre città. 

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici