COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Immunologia, Parigi premia il prof. Mantovani

Si svolge a Parigi, dal 6 al 9 settembre, il primo meeting delle Società Europee di Immunologia, XVI Congresso Europeo di Immunologia, patrocinato da EFIS (European Federation of Immunological Societies), federazione di 27 società scientifiche di 31 paesi dell’area europea. E’ la prima volta che un così vasto numero di Società nazionali, compresa l’italiana SIICA (Società Italiana di Immunologia, Immunologia Clinica ed Allergologia), rinuncia al proprio meeting annuale facendolo confluire in questa iniziativa congiunta.
L’evento è organizzato dalle Società Nazionali francese (SFI, l’organizzatore locale), tedesca (DGfI), anglosassone (BSI), spagnola (SEI) scandinava (SSI) e italiana (SIICA), che hanno formato un Comitato Direttivo e un Comitato Scientifico entrambi composti da scienziati europei di altissimo profilo a livello internazionale. Altre Società Europee e la Federazione delle Società dell’Immunologia Clinica (FOCIS, Federation of Clinical Immunology Societies), contribuiscono all’organizzazione del “meeting” con una serie di simposi sulle malattie del sistema immunitario e su altri temi riguardanti l’immunologia.
Il programma scientifico affronta ad ampio spettro, attraverso oltre 40 simposi e 60 workshop, tutti i settori dell’immunologia clinica e di base che negli ultimi anni hanno subito una rapida evoluzione: immunità naturale, immunità specifica, malattie del sistema immunitario, interventi sul sistema immunitario.
Circa 60 i relatori, scelti tra i più famosi immunologi europei e americani, che presenteranno i risultati delle loro più recenti ricerche su problematiche di base e sugli sbocchi clinici dell’immunologia. Tra loro, il prof. Alberto Mantovani, Direttore Scientifico di Humanitas e docente dell’Università degli Studi di Milano, che sabato 9 settembre interverrà in particolare sul tema delle chemochine. “Vere e proprie ‘parole’ dell’infiammazione – spiega Mantovani – le chemochine hanno l’importante compito di richiamare, nel luogo nel momento e nella quantità giusta, i globuli bianchi che difendono il nostro organismo dall’aggressione di agenti esterni. Ma che, in quantità eccessiva o quando non sono necessari, diventano dannosi. Studiare le chemochine è dunque importante per sviluppare approcci terapeutici innovativi per la cura delle malattie infiammatorie croniche e autoimmuni come l’artrite reumatoide, l’artrite psoriasica, le spondiliti, il lupus eritematoso sistemico, la sclerodermia, le vasculiti, le malattie infiammatorie intestinali”.
Proprio per le sue ricerche sulle chemochine viene premiata, nell’ambito del convegno, una ricercatrice del gruppo di lavoro del prof. Mantovani, Emanuela Galliera. Alla dott.ssa è stato infatti assegnato il premio “Space”, quale riconoscimento dell’importanza dei suoi studi su questa particolare classe di molecole.

Il convegno si propone anche un ambizioso obiettivo di tipo educativo e formativo: mettere in contatto con un pubblico internazionale e con le maggiori aziende biotech e farmaceutiche del settore, presenti con un proprio spazio espositivo, i giovani scienziati di diverse nazioni, ai quali sono dedicati corsi ad hoc che presentano un’esaustiva panoramica degli aspetti fondamentali, di base e applicati, dell’immunologia. In modo tale da favorire un percorso lavorativo post-dottorato.
Il prof. Marco A. Cassatela, rappresentante SIICA per l’Italia, commenta così l’iniziativa: “C’è grande attesa per questo evento, che rappresenta un importante punto di incontro e discussione per la comunità degli immunologi italiani e europei, sia di indirizzo clinico che di base. Il successo di questa manifestazione – si prevedono circa 5.000 presenze – è testimoniato dalla massiccia partecipazione di giovani studiosi, grazie alle numerose agevolazioni promosse dalle varie società di immunologia europee”.
Il dott. Luciano Adorini, presidente SIICA, aggiunge: “Il rinnovato formato di questo Congresso Europeo di Immunologia testimonia l’impegno comune degli Immunologi europei per una maggiore integrazione, e dimostra il contributo innovativo di questa disciplina ai più diversi settori biomedici”.
Infine, il prof. Silvano Sozzani, segretario SIICA, dichiara: “La presenza di numerosi oratori italiani nell’ambito del programma scientifico di questo congresso costituisce un particolare riconoscimento alla validità e serietà della ricerca immunologica nel nostro paese.”

Il premio EFIS-Schering Plough
Il convegno sarà anche la cornice per la consegna della prima edizione del premio EFIS-Schering Plough, riconoscimento dell’importanza degli studi in ambito immunologico di uno scienziato europeo.
Il premio è stato assegnato al prof. Alberto Mantovani, proposto dalla società che riunisce gli immunologi e gli allergologi italiani (SIICA) per il fondamentale contributo delle sue ricerche al progresso dell’immunologia. In particolare, per l’identificazione dei meccanismi alla base dell’immunità innata, che scatena la risposta infiammatoria del nostro sistema immunitario.
“Sono molto orgoglioso di ricevere questo premio – commenta il prof. Mantovani -. Credo sia una dimostrazione del fatto che l’immunologia rappresenta un’area di eccellenza della ricerca del nostro Paese”.

Di Monica Florianello

Per informazioni:
www.eci-paris2006.com

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici