COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Gli atteggiamenti giusti in ospedale: rimanere attivi e pensare positivo

Una degenza in ospedale può capitare a tutti e diventa più probabile con l’avanzare degli anni: dobbiamo avvilirci? No, un atteggiamento, nei limiti del possibile, attivo e positivo aiuterà a non demoralizzarci durante il ricovero e a recuperare più rapidamente alla dimissione. Non lasciamoci sopraffare dalla preoccupazione e dalla malinconia, cerchiamo dentro noi stessi, nei nostri medici e nei nostri cari la forza per guardare avanti: otterremo il massimo vantaggio dal periodo trascorso in ospedale, nei limiti ovvii del momento e del problema.

Cosa fare per migliorare la propria degenza in ospedale?

  • Non passate tutta la giornata a letto, se potete e se vi è permesso. L’inattività fisica rallenta la circolazione del sangue, aumenta le probabilità di trombosi nelle vene delle gambe, il senso di malessere e di rassegnazione
  • Se possibile, partecipate alle sedute di riabilitazione, soprattutto dopo interventi chirurgici o periodi di degenza particolarmente prolungati
  • Mentre siete in ospedale, continuate a fare esercizi di ginnastica, se siete in grado di farlo, per facilitare il recupero delle forze fisiche e mentali una volta dimessi
  • Non isolatevi dal resto del mondo: se abitualmente usate occhiali o apparecchi acustici, continuate a farlo, leggete, ascoltate la radio, la televisione e selezionate le visite, evitate le personalità negative
  • Un letto accanto alla finestra vi permette di accorgervi del cambiamenti del clima e del ritmo notte-giorno
  • Tenete d’occhio orologio e agenda, sapere che giorno è e che ore sono aiuta a mantenere il contatto con la realtà e conservare l’orientamento nello spazio e nel tempo
  • Tenete allenata la testa, parole crociate, sudoku, lettura dei giornali, corrispondenza con le persone care usando computer, tablet, telefono o le lettere scritte a mano come una volta. Soprattutto dopo un’anestesia generale, per aiutarvi a combattere la sonnolenza provocata dai farmaci antidolorifici o antinfiammatori, che possono lasciare indolenti o confusi per qualche giorno
  • Se andate in ospedale per un intervento chirurgico programmato, cercate di farlo in un periodo in cui state relativamente bene, scegliere il momento giusto per una “revisione” vi aiuterà a recuperare più rapidamente e meglio.

L’ospedale è un luogo di cura, non deve essere considerato una via senza ritorno, ma come un’opportunità per permettere alla medicina, ai medici e agli infermieri di rimettervi in forma. L’atteggiamento psicologico nei confronti di un gradino da superare può essere determinante nell’aiutarvi a superarlo al meglio.

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici