COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Giocando si impara a Crescere in salute

Dal 21 al 24 ottobre, presso il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano, si terrà “Crescere in salute”, un’iniziativa per gli studenti delle scuole primarie e secondarie sul benessere fisico. Si terranno diverse attività, tra cui numerosi giochi grazie ai quali imparare come prendersi cura, sin da piccoli, del proprio corpo.

 

 

Ecco i giochi cui sarà possibile partecipare:

 

So fare la spesa

In una zona adibita a supermercato, con tanto di carrello e gettoni, i bambini faranno il giro con il loro carrello tra vari reparti (frutta, dolci, bibite…) e dovranno fare la spesa scegliendo cibi che ritengono sani, ma anche gustosi.

In ogni reparto ci sarà un salvadanaio dove si metteranno i gettoni prima di prendere il cibo, in modo da realizzare quanto stanno spendendo. In cassa, al momento del pagamento, i bambini scopriranno se hanno fatto bene la spesa.

Alla fine del percorso ci sarà un tabellone con tutti i prodotti sotto i quali sarà presente un semaforo che, in base al colore, indicherà il livello di genuinità delle cose comprate. I bambini scopriranno così il grado salutistico raggiunto grazie ai colori (rosso, arancione, verde). È possibile giocare anche in due e non ci sono limiti di tempo.

L’obbiettivo è immedesimarsi nel ruolo del genitore che deve fare la spesa con la responsabilità di scegliere e acquistare alimenti sani per portare una corretta alimentazione in famiglia.

 

Al momento giusto

Su un grande pannello appeso saranno raffigurati i 5 momenti della giornata riguardanti l’alimentazione (colazione, merenda mattutina, pranzo, merenda pomeridiana, cena).
Ai bambini saranno date 5 schede raffiguranti i cibi buoni e cattivi. L’attività prevede che in un tempo massimo vengano attaccati sul tabellone, in base al pasto, gli alimenti buoni e che vengano buttati quelli cattivi.

Il gioco sarà complicato perché gli intrusi sono cibi mangiati dalla maggioranza dei bambini e considerati sani a causa dei social media che li pubblicizzano in modo errato. Colazione con frutta, succhi di frutta, nutella, latte, torta della nonna: quali sono gli intrusi?

 

Salute=movimento

I bambini parteciperanno al gioco della campana in versione “videogioco”. All’inizio indosseranno un costume in gomma piuma che rappresenta il videogioco, dopodiché proveranno la differenza indossando un costume da boxe.

L’obiettivo è quello di far comprendere che i giochi semplici e all’aria aperta senza video game, tablet e cellulari sono importanti e salutari, tanto quanto fare sport. Evitare la sedentarietà e le possibili conseguenze come l’obesità sono i messaggi principali che verranno trasmessi.

 

Humanitas Game

I bambini verranno fatti accomodare su alcuni pouf a sacco e, al suono di una campanella, dovranno alzarsi velocemente e fare il percorso trascinandosi dietro il pouf.

Il gioco ha dei limiti di tempo e il percorso a ostacoli è pensato per i bambini che dovranno muoversi, saltare, abbassarsi e correre. L’obiettivo di questa attività è sempre quella di istruire al gioco in movimento.

 

Un sorso di salute

Verranno messi a disposizione cinque secchielli che indicano l’acqua, la cola, il succo di frutta, la spremuta e l’enery drink. Ogni secchiello sarà pieno di palline colorate a seconda della composizione della bevanda (es. l’acqua avrà solo palline bianche per l’idrogeno e azzurre per l’ossigeno, la cola avrà palline azzurre per l’acqua, rosa per lo zucchero, verdi per il caramello, gialle per il colorante e marroni per la caffeina).

Le sostanze con proprietà negative avranno stampato sulla pallina la faccina di un mostro, mentre quelle con proprietà positive saranno caratterizzate da una faccina.

I bambini dovranno scegliere la loro bevanda preferita e, rispettando un limite di tempo e stando dietro una soglia determinata, lanciare le palline negli appositi contenitori colorati. In questo modo potranno capire quante proprietà cattive e quante proprietà buone ci sono nelle bevande che bevono quotidianamente. Ci sarà una legenda che indica a quale elemento corrisponde un determinato colore

Il gioco ha dei limiti di tempo e l’obbiettivo è capire quali sono le bevande salutari che fanno bene al nostro organismo.

 

Non sbandare

I bambini dovranno fare dieci volte il giro attorno ad un bastone, sotto il quale ci sarà il disegno del divieto all’alcool. Una volta intontiti (effetto alcool) dovranno fare un percorso tortuoso dove dovranno stare attenti a non far cadere gli ostacoli che incontreranno. Il percorso sarà morbido e a prova di bambino. Gli ostacoli saranno: la vecchietta che attraversa la strada, il bambino che gioca, la mamma con il passeggino.

Un gioco che porterà i bambini a rendersi conto degli effetti dell’alcool e le conseguenze che possono causare. Il gioco sarà diviso in due parti, nella prima il percorso verrà affrontato senza la percezione alterata, quindi senza fare i giri attorno al bastone, successivamente faranno il tratto intontiti dal gioco del bastone. Per il percorso sotto effetto dell’alcool sarà aggiunto un ostacolo che sarà impossibile evitare, così che la differenza sarà chiara e reale.

Lo scopo del gioco è riprodurre in maniera verosimile gli effetti dell’alcool e poi tentare di svolgere attività che vengono svolte normalmente.

 

A pieni polmoni

I bambini avranno la possibilità di scegliere fra tre personaggi diversi, atleta, persona in giacca e cravatta e fumatore. In base alla decisione verrà assegnato un soffiatore che sarà potente per l’atleta, normale per la persona in giacca e cravatta e bucato per il fumatore.

Con il soffiatore i bambini dovranno far rotolare una pallina lungo un binario e in base al soffiatore ci metteranno più o meno tempo perché l’oggetto rappresenta il polmone del personaggio scelto.

Il gioco ha dei limiti di tempo e i partecipanti dovranno fare il tragitto due volte perché verrà concessa loro la possibilità di provare con il soffiatore bucato.

 

La nebbia di fumo

Per questo gioco verrà allestito un box pieno di fumo finto e, prima di entrarci, il bambino dovrà pescare una delle tre prova da una scatola (trovare un oggetto, trovare dei mattoncini e incastrarli, trovare delle tessere con un animale stampato sopra).

Questa prova dovrà essere affrontata in due luoghi diversi, dentro e fuori dal box affinché i partecipanti capiscano la differenza e la difficoltà delle due situazioni.

 

Mani da star

Ai bambini verrà proposto un video, che fungerà da tutorial, in cui verrà mostrato il corretto modo per lavarsi le mani.

 

Operazioni mani pulite

L’attività è caratterizzata dalla presenza di una mano gigante su cui verranno attaccate palline di velcro che rappresentano lo sporco e verranno distribuite in base alle zone più difficili da pulire.

I bambini rappresenteranno il sapone liquido e con una pinza dovranno raccogliere tutto lo sporco.

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici