COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Quali farmaci evitare prima della guida?

Quattroruote ha reclutato dei volontari che hanno dovuto sostenere una prova di guida previa assunzione di alcune sostanze presenti nei principali farmaci. Il test prevedeva un percorso di 800 metri che i volontari dovevano affrontare, sotto gli effetti collaterali di alcuni farmaci, per monitorare l’andamento durante rettilinei, curve, slalom e ostacoli improvvisi da evitare. Ne parliamo con il dott. Antonio Voza, responsabile di medicina d’urgenza di Humanitas.

Quali sono i farmaci da evitare prima della guida?

I riflessi e le percezioni sensoriali possono essere alterate da molti farmaci, ma quelli somministrati durante la provo sono stati:

  • miorilassanti, utilizzati per alleviare il dolore sulla muscolatura paraverertebrale
  • farmaci ipnotici, sedativi che inducono il sonno
  • antistaminici, utilizzati per disturbi cronici come allergie o raffreddore da fieno

Altri medicinali che alterano i sensi sono gli antidepressivi e gli antipsicotici, ma lo stesso vale per gli antinfiammatori, i farmaci usati contro i problemi gastrointestinali e quelli prescritti contro il diabete. Si tratta, però, di sostanze che vengono controllate molto di più dal punto di vista medico rispetto ai miorilassanti e benzodiazepine comunemente assunti dalla popolazione.

Quando è consigliato mettersi alla guida?

Guidare sotto l’effetto di determinati farmaci può risultare molto pericoloso. Le regole generali di reazione dell’organismo alle sostanze mediche sono indicate nei foglietti illustrativi che suggeriscono, inoltre, le tempistiche da rispettare dopo l’assunzione.

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici