COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Donazione di organi, l’Italia è tra i migliori

L’11 ottobre, a Roma, si è tenuta la Giornata europea di donazione degli organi. L’evento è annuale e quest’anno, per la prima volta, si è svolto in Italia.

La campagna di sensibilizzazione per la donazione degli organi ha portato, nel corso degli anni, a un netto aumento di consensi. Il numero di donatori è di 22,2 per milione di popolazione, contro la media di inizi anni Novanta, circa 6 per milione.

La media italiana, inoltre, è più alta di quella europea, che si aggira attorno ai 16,9 per milione.

 

 

Perché è importante sensibilizzare sulla donazione degli organi?

L’obiettivo è sensibilizzare i cittadini sui benefici della donazione, soprattutto per riuscire a ridurre i tempi delle liste d’attesa che, purtroppo, sono ancora molto lunghi. Fattore di cui è importante tenere conto perché di 22,2 donatori, solo 18,5 sono compatibili con i criteri stabiliti.

Sopperire alla richiesta è molto difficile, principalmente per organi come reni, pancreas e cuore, in cui la media d’attesa è di circa 3,1 anni per i reni, 3 per il pancreas e 2,8 per il cuore.

Inoltre è importante cercare di sensibilizzare la popolazione per riuscire a combattere la vendita illegale di organi.

 

Come si diventa donatori?

L’Italia resta comunque il Paese di riferimento per la donazione ed è possibile, dal 2013, esprimere il proprio consenso compilando un modulo al rilascio o rinnovo della carta di identità. Sul documento, infatti, verrà apposto un timbro che indica la volontà alla donazione.

Una volta compilato il modulo, presso i comuni o anche presso aziende ospedaliere o i Centri Regionali di Trapianto, i dati verranno inseriti nel Sistema Informativo dei Trapianti. Il proprio consenso può essere dato o revocato in ogni momento.

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici