COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Cultura della vaccinazione, una carta e sei punti per promuoverla

In occasione della Settimana mondiale ed europea delle vaccinazioni, indetta dall’OMS e da poco conclusa, TeamVax Italia – movimento che riunisce svariate organizzazioni che si occupano di divulgazione scientifica – ha presentato la Carta italiana per la promozione dei vaccini, con l’obiettivo di chiamare all’azione tutti coloro che desiderano sostenere e diffondere l’importanza dei programmi vaccinali.

maternita

Quali sono gli obiettivi della carta italiana per la promozione delle vaccinazioni?

La carta italiana per la promozione delle vaccinazioni, scaricabile dal sito di TeamVax Italia, è stata ideata per contrastare la disinformazione che ha portato a un calo, negli ultimi anni, delle coperture vaccinali e per diffondere una maggiore consapevolezza in tema di vaccini e di salute fondata su basi scientifiche solide e riconosciute.

 

Quali sono i principi in cui è articolata la carta per la promozione dei vaccini?

La carta che si propone la diffusione della cultura vaccinale è articolata in sei principi fondamentali:

  1. diritto alla prevenzione: grazie ai vaccini ogni anno in Italia migliaia di vite vengono protette da malattie che possono essere prevenute. La protezione dei vaccini è un diritto di ogni singola persona.
  2. responsabilità sociale: i vaccini sono lo strumento migliore per la protezione della salute collettiva. È dunque impegno di tutti – autorità sanitarie, organi di informazione e cittadini – promuoverne l’importanza.
  3. informazione: le informazioni sui vaccini devono essere trasparenti, accessibili, curate, complete e di facile compressione in modo tale che la decisione di fare uso del vaccino sia consapevole e informata.
  4. contrasto alla disinformazione: cioè contrasto alle informazioni non corrette sui vaccini che arrecano grave danno a singoli e comunità.
  5. comunicazione: devono essere proposti nuovi modelli comunicativi, anche inclusivi di nuovi canali come i social media, che sappiano rafforzare la reputazione e la credibilità delle istituzioni preposte alla diffusione dei vaccini.
  6. qualità: le attività vaccinali devono essere appropriate e prestate da personale qualificato e costantemente aggiornato.

 

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici