COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Cosa fare in caso di svenimento improvviso?

Come comportarsi con una persona svenuta? Ci mostra alcune utili manovre per verificare la corretta respirazione e la presenza di attività cardiaca il dott. Stefano Ottolini, medico di medicina d’urgenza.

Che cos’è lo svenimento?

Lo svenimento è una breve perdita di coscienza dovuta a una riduzione del flusso di sangue al cervello e associata a pallore in volto. Prima di svenire è inoltre possibile avvertire debolezza, nausea e problemi di vista e udito.

Come comportarsi con una persona svenuta?

La prima cosa da fare è verificare la sicurezza dell’ambiente in cui ci apprestiamo a prestare soccorso. Una volta constata l’assenza di pericoli, verificheremo la coscienza della persona svenuta scuotendola per le spalle, anche con un certo vigore, e interrogandola.

Nel soggetto incosciente le vie aeree possono essere ostruite dalla lingua che cade all’indietro a causa del rilasciamento muscolare. Per questo è necessario iperestendere il capo, appoggiando una mano sulla fronte e sollevando la testa con due dita dell’altra mano.

Successivamente verificheremo la presenza di segni vitali, mettendo in atto la manovra GASguarda-ascolta-senti“. Accosteremo quindi l’orecchio al naso e alla bocca del paziente, e osserveremo l’escursione della gabbia toracica per dieci secondi per verificare che respiri.

Valuteremo allora la presenza di polso, ossia di attività cardiaca, ponendo due dita ai lati della trachea, al fine di valutare la presenza di pulsazioni.

Se necessario, una volta accertata l’assenza di traumatismi, porremo la persona svenuta in posizione laterale di sicurezza e chiameremo il 118.

Medicina d'Urgenza
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici