COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Come si nutre una cellula tumorale

Organi e tessuti ricevono l’apporto di sangue e quindi di ossigeno e sostanze nutrienti attraverso le arterie del sistema vascolare.
A seguito della trasformazione neoplastica, quando alcune cellule abbandonano il normale ciclo di sviluppo e diventano tumorali, nuove strutture vascolari si formano a partire da quelle preesistenti nell’organo. Questo processo viene indicato con il termine di angiogenesi.
In questo modo le cellule neoplastiche riescono ad ottenere i nutrienti contenuti nel sangue necessari alla loro sopravvivenza.
Diverse terapie antitumorali in fase di studio, si basano sull’inibizione dell’angiogenesi in modo da bloccare l’afflusso di sangue alle cellule tumorali, inibendo quindi la crescita del tumore.
L’immagine mostra una porzione di tessuto epatico tumorale. Le strutture colorate in marrone identificano i vasi neoformati.

La rubrica Medicina al Microscopio è curata dai Laboratori di Medicina Quantitativa dell’Istituto Clinico Humanitas. I laboratori sono nati da una iniziativa del prof. Nicola Dioguardi in collaborazione con la “Fondazione Michele Rodriguez”. Il gruppo di lavoro, costituito dal prof. Nicola Dioguardi, dal dott. Fabio Grizzi, biologo, dalla dott.ssa Barbara Franceschini, istologa, dal dott. Carlo Russo, informatico, dal sig. Luciano Parmeggiani, tecnico di laboratorio, e dalla sig.ra Antonella Pisano, sviluppa metodi di misura e modelli computer-assistiti di analisi delle forme e dei comportamenti delle strutture biologiche. I temi trattati riguardano argomenti di Medicina Teoretica, in particolare sono presenti due sezioni di studio: una clinico-informatica ed una di biologia cellulare e anatomia microscopica. Molte sono le collaborazioni nazionali ed internazionali attivate con le Università americane: Texas Tech University e Arkansas University for Medical Sciences.
Il gruppo ha selezionato per Humanitas Salute una serie di immagini particolari con lo scopo di illustrare la complessità delle strutture microscopiche dell’anatomia dell’uomo.

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici