COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Chirurgia Epato-bilio-pancreatica: in Humanitas il primo Congresso nazionale di AICEP

Humanitas ha ospitato, dal 19 al 21 febbraio, il primo Congresso nazionale dell’Associazione Italiana di Chirurgia Epatobilio-Pancreatica (AICEP), nata proprio in Humanitas lo scorso giugno.

Ne parliamo con il professor Guido Torzilli, Direttore del Dipartimento di Chirurgia Generale e dell’Unità Operativa di Chirurgia Epatolobiliare in Humanitas oltre che Presidente Fondatore di AICEP.

Il primo Congresso nazionale

Al Congresso, dedicato alla chirurgia e ai trapianti nei pazienti con patologie a carico di fegato, pancreas e vie biliari, hanno preso parte 250 specialisti provenienti da tutta Italia. Tra i temi al centro dei lavori: la chirurgia oncologica, la chirurgia laparoscopica e robotica, le linee guida diagnostiche e terapeutiche dei tumori di fegato e del pancreas, il ruolo crescente dei trapianti, la chirurgia epatica e colorettale sincrona e l’innovazione tecnologica.

“Questo primo Congresso Nazionale di AICEP ha rappresentato un’occasione importante per scambiare idee, proporre collaborazioni e avanzare progetti scientifici comuni, ma soprattutto per coagulare insieme la comunità dei chirurghi epatobiliopancreatici che è di assoluto riferimento in questo ambito vantando un primato culturale sia a livello europeo sia extra. Una chirurgia, quella epato-bilio-pancreatica e dei trapianti, che a fronte della complessità delle malattie che è chiamata ad affrontare, offre risposte sempre più efficaci ai bisogni dei nostri pazienti”, spiega il prof. Torzilli.

 width=

La nascita e gli obiettivi di AICEP

“AICEP rappresenta la prima Associazione italiana di Chirurgia epatobiliopancreatica formalmente riconosciuta ed è nata proprio in Humanitas lo scorso giugno. Inclusione, meritocrazia, innovazione e Ricerca sono le nostre parole chiave, al fine di costruire il riferimento nazionale della comunità di Chirurgia epatobiliopancreatica e rappresentarla nel mondo con l’intento comune di favorire il progresso clinico, tecnico e scientifico di questa alta specializzazione chirurgica.

In ambito chirurgico, e probabilmente non solo, siamo stati i primi in Italia e non a sottoscrivere uno statuto societario che prevede che la candidatura a cariche di responsabilità sia possibile solo in presenza di un Curriculum clinico e scientifico adeguato. L’H-index (un valore che quantifica il numero e l’impatto delle pubblicazioni scientifiche di un autore) è tra i parametri utili a selezionare chi, tra coloro che intendano servire AICEP con funzioni direttive, abbia i criteri di rappresentatività scientifica adeguati al ruolo. Gli organi direttivi eletti sono peraltro strutturati a garantire rappresentatività alle varie fasce di età valorizzando il ruolo dei più giovani che hanno accesso ai ruoli esecutivi (consiglio direttivo), senza dimenticare i senior chiamati a dare il loro contributo quali garanti dello statuto. Questa modalità è stata subito messa alla prova con la votazione delle nuove cariche; votazione avvenuta con la partecipazione di oltre il 75% dei nuovi soci. Con questo sforzo a poco meno di un anno dalla sua fondazione ho concluso il mio compito e lascio alle nuove cariche appena elette e a quelle che seguiranno la gestione di AICEP con la soddisfazione di aver avviato un ciclo e la ferma convinzione che lo stesso sarà virtuoso” ha concluso il prof. Torzilli.

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici