COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Neuro Center
02 8224 8201
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Cervello in salute, il prof. Albanese a “Cuore e denari” su Radio 24

Mantenere il cervello in salute e aiutarlo a invecchiare in maniera sana è possibile. A dirlo, è il professor Alberto Albanese, Responsabile dell’Unità Operativa di Neurologia in Humanitas, ospite a “Cuore e denari” su Radio 24 lunedì 4 luglio.

“Diversi studi dimostrano come la complessità sia il fattore necessario per influenzare l’invecchiamento cognitivo. Viaggiare, fare la maglia, giocare, fare le parole crociate o suonare strumenti musicali sono compiti complessi che impegnano il cervello e riducono il rischio di demenza”.

anziani

Quando età biologica ed età anagrafica coincidono?

“È una condizione molto variabile da persona a persona, influiscono sia le condizioni genetiche sia lo stile di vita. Il sonno, l’attività mentale, l’alimentazione, l’attività fisica e quella sociale facilitano il prolungamento della capacità cognitive. La deprivazione di sonno, per esempio, soprattutto se cronica, è un nemico, può ridurre le capacità decisionali, aumentare il rischio di compiere errori e ridurre la memoria a breve e lungo termine”.

 

Dimenticanze, quando preoccuparsi?

“È normale dimenticare alcune piccole cose ed è anche fondamentale per memorizzare nuove informazioni. La questione si gioca su cosa dimentichiamo: se le dimenticanze non sono critiche per la nostra vita, si tratta di un processo fisiologico. Se invece parliamo di cose fondamentali che non vorremmo o dovremmo dimenticare, il quadro è diverso. Al medico spetta discernere i diversi casi, al fine di capire se la dimenticanza altera significativamente la vita o le funzioni”.

 

Ascolta l’intervista completa al professor Albanese qui, al minuto 39,09

 

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici