COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Asma in gravidanza: i farmaci possono influire negativamente?

Risponde il professor Enrico Heffler, specialista del Centro Medicina personalizzata Asma e Allergologia di Humanitas

“In gravidanza le donne asmatiche devono continuare a curarsi ed è fondamentale che continuino a farlo con la loro terapia inalatoria cronica ai dosaggi prescritti dagli specialisti, perché gli eventuali attacchi d’asma nel corso della gravidanza, e soprattutto nell’ultimo trimestre, sono un importante fattore di rischio per una gravidanza più complicata sia per la madre sia per il nascituro.

Diversa è la questione per i farmaci biologici che sono riservati ai pazienti più gravi. In questo caso, essendo farmaci innovativi per i quali non ci sono dati di lungo periodo sulla sicurezza, è consigliabile non iniziare una terapia con questi farmaci durante i nove mesi di gravidanza. Se però la terapia è stata iniziata precedentemente con ottimi risultati occorrerà valutare caso per caso se ha senso proseguirla o interromperla temporaneamente durante la gravidanza ed eventualmente riprenderla successivamente”.

Specialista in Allergologia e Immunologia Clinica

Visite ed esami

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici