COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Anche l’esercizio fisico solo nel weekend ha i suoi benefici

Secondo una ricerca scientifica della britannica Loughborough University, pubblicata su Jama International Medicine, anche una o due sessioni di attività sportiva alla settimana hanno comunque i loro benefici in termini preventivi.

La ricerca ha coinvolto quasi 64mila adulti, che tra il 1994 e il 2012 hanno comunicato periodicamente quanta attività fisica avessero svolto nelle quattro settimane precedenti. Dai dati raccolti è emerso che dedicarsi all’attività fisica, seppur a un livello inferiore consigliato dalle linee guida internazionali, protegge comunque il sistema cardiovascolare e la salute in generale.

L’identikit degli sportivi nel weekend

In genere, chi fatica a ritagliare del tempo all’attività fisica nel corso della settimana, tende a prediligere il weekend. I cosiddetti sportivi del weekend sono adulti mediamente giovani e lavoratori, che proprio per gli orari settimanali si dedicano allo sport nel fine settimana. Costoro spesso presentano un buon quadro fisico, sono sani, allenati e normopeso. In questo caso e con questo profilo, un’attività fisica che si concentra in due soli giorni settimanali – magari di una certa intensità – apporta benefici alla salute cardiovascolare e non solo. Fare un’ora di nuoto il sabato e magari 45 minuti di corsa la domenica, per esempio, è un ottimo lavoro, con positive ricadute sulla salute.

La lotta alla sedentarietà

Questo atteggiamento mentale, che spinge a dedicarsi allo sport nel fine settimana (o in altri giorni liberi della settimana), racconta – nella maggior parte dei casi – di uno stile di vita all’insegna del movimento. Queste persone in genere, tendono a muoversi anche nel corso della settimana, vanno a piedi o in bicicletta laddove possibile, scelgono le scale, curano l’alimentazione.

Possiamo dunque dire che, sebbene l’ideale sarebbe dedicarsi all’attività fisica di tipo aerobico per almeno 30 minuti al giorno tutti i giorni della settimana, quando svolta a intensità moderata,  oppure 20-30 minuti per tre volte alla settimana se svolta a intensità vigorosa, preferibilmente dopo essersi consultati con il proprio medico o con lo specialista, l’esercizio e il movimento sono comunque fondamentali per il benessere fisico e mentale, e che poco è comunque meglio di niente.

All’esercizio fisico vero e proprio è bene poi affiancare uno stile di vita attivo, che contrasti la sedentarietà, a partire dalla quotidianità.

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici