L’estate si avvicina e anche quest’anno Humanitas apre le porte allo Skin Cancer Day, giornata dedicata alla prevenzione dei tumori della pelle. Obiettivo, quello di sensibilizzare la popolazione all’eliminazione dei fattori di rischio e alla diagnosi precoce. Sabato 23 maggio, i dermatologi di Humanitas saranno a disposizione per visite gratuite e per fornire consigli su come prendersi adeguatamente cura della propria pelle.

 

 

Tumori della pelle, come ridurre i fattori di rischio?

“Per ridurre i fattori di rischio sono necessari alcuni semplici accorgimenti: evitare le lampade UV e i trattamenti termici come laser, radiofrequenze, luce pulsata a scopo estetico. Questi possono infatti indurre la degenerazione della pelle, sia in carcinoma e sia in melanoma” dice il professor Marcello Monti, Responsabile della Dermatologia di Humanitas, che prosegue: “È necessario comportarsi responsabilmente quando ci si espone al sole: è preferibile tenere la pelle coperta da indumenti, cappello, maglietta, piuttosto che protetta dalle creme solari, la cui utilità si esaurisce in tempi piuttosto brevi. Questo accorgimento è ancor più importante per bimbi e anziani, più sensibili ai danni provocati dai raggi UV”.
È importante anche eseguire un’accurata auto-ispezione dei nei della pelle, di preferenza una volta al mese.

Nell’ispezione dei nei si segue la regola dell’ABCDE, semplice da ricordare, che è il primo passo verso la prevenzione, in quanto aiuta a distinguere un neo innocuo da un possibile melanoma:

  • A) Asimmetria: i nei sono simmetrici mentre il melanoma è asimmetrico.
  • B) Bordi irregolari: i bordi di un neo sono regolari, quelli di un melanoma sono frastagliati.
  • C) Colore disomogeneo: i nei hanno un colore unico e uniforme, mentre il melanoma può avere più colori.
  • D) Diametro superiore a 6 mm: i nei crescono fino a un diametro di 6 mm. I melanomi di solito sono superiori ai 6 mm.
  • E) Evoluzione: la rapida crescita di un qualunque neo o macchia pigmentata deve far sospettare un melanoma.

“Nel caso si riscontri uno o più di questi segni, è opportuno consultare il proprio medico, che potrebbe suggerire una visita dermatologica. Con l’esame demoscopico, lo specialista è in grado di individuare il melanoma già nelle prime fasi d’evoluzione”, conclude il prof. Monti.

 

Skin Cancer Day, come prenotare la propria visita gratuita?

A partire da venerdì primo maggio è possibile richiedere la propria visita gratuita prenotando tramite apposito form online. Per dar luogo a una corretta registrazione, vi invitiamo a verificare la correttezza del vostro indirizzo mail. Ogni comunicazione relativa all’iniziativa, nonché la conferma dell’avvenuta iscrizione, avverranno infatti tramite posta elettronica.

Lo screening comprende anche l’esame demoscopico computerizzato per il riconoscimento in fase precoce di melanomi ed epiteliomi. Durante la mattinata, i partecipanti saranno inoltre coinvolti in un percorso informativo in tema di fotoprotezione consapevole. I posti sono limitati ed è necessaria la registrazione.

 

Eventbrite - Humanitas Skin Cancer Day 2015