Risponde la dottoressa Francesca Puggioni, specialista del Centro Medicina personalizzata Asma e Allergologia di Humanitas

“Si riconosce un buon Centro per la cura dell’asma grave quando i medici lavorano insieme, a prescindere dalla disciplina e dalla specializzazione, per il benessere del paziente.

Il paziente non è un polmone: l’asma grave (e l’asma in generale) non è una malattia esclusivamente pneumologica e allergologica, è una malattia del sistema immunitario ed è una patologia del paziente, che può avere comorbidità a livello nasale (come la rinosinusite con o senza polipi nasali), il reflusso gastroesofageo, la sindrome delle apnee ostruttive del sonno, l’obesità, le bronchiectasie.

Un Centro di eccellenza si riconosce quando una squadra di medici si prende cura del paziente insieme, per lui, e lavorando in armonia. È un Centro che riconosce la centralità della persona e del paziente prima della malattia”.