Anche Humanitas ha aderito ad Asma Zero Week, un evento nazionale che ha offerto dal 3 al 7 giugno ai pazienti con asma consulenze specialistiche gratuite. L’iniziativa è stata promossa da Federasma e Allergie Onlus, con il patrocinio della Società Italiana di Allergologia, Asma e Immunologia Clinica (SIAAIC) e della Società Italiana di Pneumologia.

Asma Zero Week vuole sensibilizzare sull’asma e i sintomi correlati e offrire ai pazienti con una diagnosi di asma la possibilità di effettuare una visita specialistica gratuita presso i Centri partecipanti, al fine di controllare l’andamento della malattia e ricevere consigli in merito alla sua gestione.

Una gestione corretta è fondamentale

In occasione di Asma Zero Week gli specialisti di Humanitas hanno ribadito l’importanza di una corretta gestione della malattia, come spiega la dottoressa Francesca Puggioni, specialista del Centro Medicina Personalizzata Asma e Allergologia di Humanitas: “L’asma è una malattia molto diffusa ed è una malattia che toglie il fiato: crisi improvvise che si ripercuotono sulla vita sociale e lavorativa; una sensazione costante di mancanza di respiro e di non poter effettuare le normali attività quotidiane che blocca il paziente.

Inoltre un’asma non controllata porta a un’infiammazione non controllata che conduce il paziente al pronto soccorso in crisi dispnoica grave con insufficienza respiratoria e a volte necessità di ricovero. Ultimamente le crisi per asma portano anche alla morte, soprattutto di ragazzi tra i 20 e i 40 anni, e questo è inaccettabile per una malattia che è perfettamente curabile, anche se non sempre guaribile.

L’iniziativa Asma Zero Week in collaborazione con la Società Italiana di Allergologia, Asma e Immunologia Clinica (SIAAIC) e la Società Italiana di Pneumologia e il sostegno sempre prezioso e sempre forte di Federasma e Allergie Onlus, mira proprio a questo: permettere di avere la consapevolezza da parte del paziente che curare l’asma significa salvarsi la vita. Tolleranza zero verso la terapia al bisogno dell’asma, senza controlli medici e senza consapevolezza della diagnosi”.

L’attività di Federasma e Allergie Onlus

Filomena Bugliaro, Coordinatore attività e progetti di rete Federasma e Allergie, ha aggiunto: “Federasma e Allergie oltre a progetti insieme alle istituzioni per elaborare documenti utili alla gestione e alla prevenzione delle malattie allergiche e respiratorie, promuove e organizza una serie di progetti sia per la prevenzione sia per la divulgazione delle informazioni su queste malattie, come Asma Week. Spesso infatti le persone tendono ad adeguarsi, ad adeguare la propria vita ai sintomi o semplicemente rimandano il momento di un controllo; noi cerchiamo di portare informazione e dare l’opportunità di fare un controllo sulla propria salute respiratoria. La Federazione lavora sempre in collaborazione con le Società scientifiche perché sono il fulcro e questo ci permette di validare tutto ciò che facciamo”.

Prenota una visita specialistica allergologica