Il Centro di ricostruzione funzionale e biologica del ginocchio in Humanitas, diretto dal professor Maurilio Marcacci, sarà il centro coordinatore di uno studio Europeo e statunitense che sperimenterà un nuovo trattamento nei pazienti con degenerazione della cartilagine del ginocchio.

Ne parliamo con la professoressa Elizaveta Kon, Responsabile della Sezione di Ortopedia Traslazionale e specialista presso il Centro.

“Lo studio prevede  l’intervento con un nuovo biomateriale  sviluppato in Israele, altamente innovativo e dal grande potenziale rigenerativo. Si tratta di uno studio randomizzato, in cui i pazienti vedranno assegnarsi in maniera casuale l’intervento con un nuovo biomateriale, oppure l’intervento in artroscopia oggi ritenuto di routine”.

L’obiettivo dello studio

“Lo studio coinvolge pazienti difficili da trattare, le lesioni della cartilagine portano alla degenerazione artrosica del ginocchio che in stadio avanzato richiede l’impianto di una protesi. Con questo nuovo biomateriale puntiamo alla ricostruzione articolare biologica, nel tentativo di rigenerare l’osso e la cartilagine anche a scopo di evitare la protesi in futuro”, spiega la professoressa Kon.

Lo studio prevede il crossover: un paziente capitato nel gruppo di controllo (intervento in artroscopia) può accedere al nuovo trattamento in un secondo momento”, precisa la professoressa Kon.

Allo studio possono partecipare i pazienti da 21 a 75 anni con lesioni della cartilagine del ginocchio.

Per partecipare allo studio sarà necessaria una prima visita in Humanitas con uno degli specialisti del Centro per la ricostruzione funzionale e biologica del ginocchio.

Per prenotazioni 02 82248225.