Un inizio speciale per le attività didattiche delle scuole di specializzazione di Humanitas University: specializzandi, dottorandi e studenti di tutti i corsi di laurea potranno infatti prendere parte all’incontro “Bioetica fra scienza e multiculturalità”, con la partecipazione del professor Francesco Casavola, giurista e presidente emerito della Corte Costituzionale. Un tema molto attuale, che tiene conto della natura internazionale di Humanitas University e dell’impatto che culture e religioni hanno sul modo di approcciarsi alla medicina e alla scienza.

Spiega il professor Marco Montorsi, Rettore dell’Università: “Con l’attivazione e l’inizio delle attività didattiche delle scuole di specializzazione incrementiamo la nostra offerta formativa, che si distingue per le forti sinergie con l’attività dell’ospedale e che trova proprio nella formazione post-graduate la sua massima espressione. Per rendere ancora più significativo questo momento di inizio, abbiamo voluto invitare il prof. Casavola, che ringraziamo di aver accettato di affrontare insieme a noi un tema importante come quello della bioetica. Infatti tutta l’attività di un medico è strettamente connessa alla bioetica, sia essa una decisione clinica o un colloquio con un paziente. Per questo, nel programma didattico oltre ai temi tecnici abbiamo voluto dare grande importanza anche ad argomenti che attengono alle non-technical skills, che sono però di estrema importanza per tutti i medici”.

Chirurgia Generale, Endocrinologia e malattie del metabolismo, Malattie dell’apparato cardiovascolare, Malattie dell’apparato digerente, Medicina Interna, Medicina Nucleare, Oncologia Medica e Radiodiagnostica sono le prime Scuole di Specializzazione attive.
La formazione post-laurea si arricchisce ulteriormente: sono stati infatti attivati un dottorato di ricerca in Medicina Molecolare Sperimentale; due Master, uno in Urologia e uno in Endoscopia; e un Corso di Perfezionamento di Epidemiologia.

Fisioterapia, costituito un International Advisory Board

Quest’anno partirà il nuovo corso di Fisioterapia e grazie alla costituzione di un International Advisory Board (IAB), gli studenti avranno l’occasione di formarsi sulla base delle migliori esperienze internazionali. Lo IAB è composto da nove esperti internazionali in fisioterapia che forniranno le linee guida per lo sviluppo della didattica del corso di laurea. Questo consente di offrire agli studenti una formazione eccellente, grazie al contesto internazionale, nel tentativo di sopperire alla breve durata del corso di laurea in Fisioterapia, che in Italia – a differenza di altri Paesi – è di soli tre anni.

“Abbiamo costituito Humanitas University con l’obiettivo di dare ai nostri studenti una marcia in più e di fornire l’eccellenza della formazione. Per questo non abbiamo paura di metterci alla prova e di farci valutare dai migliori esperti. La decisione di dotarci di un advisory board, che riunisca i principali esperti mondiali in ambito fisioterapico e ci dia delle linee per guida per formare i nostri ragazzi sulla base delle migliori e concrete esperienze al mondo, va proprio in questa direzione”, ha spiegato il professor Montorsi.

I nove esperti internazionali facenti parte dello IAB sono: il Prof. Gert Kwakkel (esperto in neuroriabilitazione alla VU University Medical Center Department of Rehabilitation Medicine di Amsterdam); il Prof. Erik Catrysse (esperto in anatomia e riabilitazione muscolo-scheletrica alla Vrije Universiteit di Bruxelles); il Dott. John Xerri de Caro (Faculty of Health Sciences dell’Università di Malta e Delegato della sezione europea del World Confederation for Physical Therapy – WCPT); il Prof. Marco Barbero (University of Applied Sciences and Arts of Southern Switzerland, Department of Business Economics, Health and Social Care e Delegato della Società Italiana di Fisioterapia); il Prof. Paolo Pillastrini (Dipartimento di scienze biologiche e neuromotorie dell’Università di Bologna); il Dott. Roberto Marcovich (Coordinatore del corso di laurea in fisioterapia dell’Università di Trieste e Delegato Associazione Italiana Fisioterapisti AIFi); il Prof. Giuseppe Massazza (Presidente del Corso di Laurea in Fisioterapia dell’Università di Torino e di Humanitas University); il Prof. Raffaello Furlan (Presidente del Corso di Laurea in Fisioterapia di Humanitas University) e il Prof. Roberto Gatti (Coordinatore del Corso di Laurea in Fisioterapia di Humanitas University).

Humanitas University, alcuni dati

L’ateneo dedicato alle Scienze delle Vita e integrato con l’Istituto Clinico Humanitas, è giunto al suo terzo anno di attività. In Humanitas University i corsi di Medicina sono condotti interamente in lingua inglese e l’International Advisory Board, che supporta l’Università nella definizione delle attività strategiche legate all’internazionalizzazione, è composto da sei esperti internazionali nell’ambito della ricerca e dell’Università.

Nell’autunno del 2017 verrà inaugurato il nuovo campus, nel Comune di Pieve Emanuele, vicino a Rozzano. Uno spazio di oltre 20 mila mq e quattro nuovi edifici per la didattica e servizi per gli studenti, tra cui zone per lo studio e aree dedicate allo sport, attività di ricerca e universitaria, residenze per studenti e ricercatori. Di particolare rilevanza il Simulation Center, una struttura di ultima generazione dedicata alle esercitazioni pratiche, che ospiterà sale operatorie, regie multimediali, ambulatori, sala per le emergenze, sale per i clinical e surgical skill, aula microscopi, wet lab (per le biotecnologie, la biologia, la chimica).