L’omocisteina è un aminoacido che assumiamo con l’alimentazione. Perché è importante? Ce lo spiega la dottoressa Lidia Rota, Responsabile del Centro di prevenzione cardiovascolare in Humanitas.

Qual è la funzione dell’omocisteina nel nostro organismo?

“L’omocisteina ha un ruolo importante perché costituisce una delle “piastrelle” che costituiscono le nostre cellule. Per questo dobbiamo sempre averne un giusto livello nel sangue. Un livello basso di omocisteina non ha alcun significato clinico. Con valori alti, invece, è maggiore il rischio di incorrere in una trombosi”.

 

Come si può abbassare l’omocisteina nel sangue?

“L’omocisteina può essere abbassata assumendo acido folico. Quando i livelli sono alti è però importante non solo intervenire per abbassarli, ma soprattutto scoprire la cause del loro innalzamento. Spesso i livelli alti di omocisteina nel sangue dipendono da uno stato infiammatorio cronico o acuto importante, altre volte si tratta di una questione legata all’alimentazione, soprattutto in relazione alle giovani donne che soffrono di disturbi dell’appetito e per questo assumono quantità troppo scarse di acido folico. In genere i livelli alti di omocisteina sono provocati da disturbi intestinali, gastriti o esofagiti, è su quelli che bisogna intervenire per normalizzare la situazione”.