COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

1.000 aspiranti medici al test d’ingresso per Humanitas University

120 i posti a disposizione per Medicina in lingua inglese e 50 per Infermieristica.

Le prove a Milano e in altre 20 città europee.

Si svolgerà giovedì 10 settembre il test di ammissione al corso di Laurea internazionale in Medicina e Chirurgia di Humanitas University, per l’anno accademico 2015/2016. A contendersi gli 80 posti a disposizione, oltre 1.000 candidati (di cui circa il 20% cittadini non italiani) provenienti da 20 Paesi, fra cui Italia, Inghilterra, Irlanda, Grecia, Germania e Svezia. Un numero in aumento del 30% rispetto al 2014.

Il test d’ingresso per i cittadini italiani e comunitariIMAT, International Medical Admissions Test, in lingua inglese e sviluppato da un’agenzia dell’Università di Cambridge – si svolgerà contemporaneamente presso il Forum di Assago e in altre 20 città europee oltre che a New York negli Stati Uniti. Si aggiunge alla prova effettuata lo scorso aprile, riservata ai cittadini extra-comunitari (40 posti e 123 candidati).

“Siamo soddisfatti dell’elevato numero di aspiranti medici che vogliono iscriversi ad Humanitas University – spiega il Rettore Marco Montorsi -. Si tratta di un dato interessante rispetto alla media nazionale: testimonia la capacità attrattiva dei corsi di laurea internazionali e della nostra  Medical School, che, con i suoi 120 posti (80 riservati a studenti comunitari e 40 a non comunitari) sta diventando un punto di riferimento per gli studenti stranieri. Non solo. Questo dato testimonia anche la sempre maggiore propensione degli studenti italiani ad intraprendere un percorso internazionale”.

Il test prevede 60 quesiti a risposta multipla (in lingua inglese) di cui 4 di cultura generale, 23 di ragionamento logico, 33 di carattere scientifico (15 di biologia, 10 di chimica, 8 di fisica e matematica). Per lo svolgimento è assegnato un tempo di 100 minuti. Ogni risposta corretta dà un punteggio di 1.5, ogni errore comporta invece una penalità di 0,4 punti: per essere ammessi è necessario raggiungere un punteggio di almeno 20/90.

Il test di ingresso ad Infermieristica si svolge invece oggi, 7 settembre, in Humanitas. 150 le aspiranti matricole, 50 i posti disponibili: anche in questo caso i candidati affrontano 60 quesiti a risposta multipla (4 di cultura generale, 23 di ragionamento logico, 15 di biologia, 10 di chimica, 8 di fisica e matematica) in 100 minuti, ma in lingua italiana.

Humanitas University

Il 2015/2016 è il secondo anno di attività di Humanitas University, Ateneo dedicato alle Life Sciences strettamente integrato con l’IRCCS Istituto Clinico Humanitas di Rozzano, ospedale e centro di ricerca, studiato come caso di management da Harvard Business School, certificato per la qualità clinica da Joint Commission International e considerato da SCImago nel top 6% al mondo per l’eccellenza delle pubblicazioni scientifiche.

Caratteristica di Humanitas University, dove l’insegnamento della Medicina è condotto interamente in lingua inglese, è il respiro internazionale. La visiting faculty include Premi Nobel per la Medicina (Rolf Zinkernagel, Jules Hoffmann) e ricercatori di fama internazionale. L’International Advisory Board, che supporta Humanitas University nella definizione delle attività strategiche legate all’internazionalizzazione, è composto da sei esperti internazionali nell’ambito della ricerca e dell’Università, provenienti da Atenei del calibro di Harvard e dal Karolinska Institutet.

I corsi di Laurea di Humanitas University sono fondati su più di 15 anni di esperienza nella didattica universitaria e sono ispirati al concetto dell’apprendimento attivo. L’Ateneo vuole preparare i propri studenti ad affrontare ogni percorso di carriera, nella clinica come nella ricerca, in Italia o all’estero: per questo ha anche attivato una collaborazione con il National Board of Medical Examiners statunitense.

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici