COME TI POSSIAMO AIUTARE?

centralino

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

PRENOTAZIONI PRIVATE

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online CLICCANDO QUI

cancer center
+39 02 8224 6280
Cardio Center
+39 02 8224 4330
centro obesità
+39 02 8224 6970
centro oculistico
+39 02 8224 2555
fertility center
+39 02 8224 4646
centro odontoiatrico
+39 02 8224 6868
Centro per le malattie infiammatorie croniche dell’intestino
+39 02 8224 8282
Lab Centro Diagnostico Privato
+39 02 8224 8224
Ortho center
+39 02 8224 8225

Insufficienza epatica acuta

L'insufficienza epatica acuta è una condizione in cui il fegato smette improvvisamente di funzionare correttamente.

Che cos'è l'insufficienza epatica acuta?

In genere l'insufficienza epatica si sviluppa lentamente nel corso di anni, ma nella forma acuta – detta anche fulminante – il fegato smette di funzionare improvvisamente nell'arco di pochi giorni. Si tratta di un'emergenza medica che richiede il ricovero ospedaliero. L'insufficienza epatica acuta mette infatti in serio pericolo la vita di chi ne è colpito: fra le sue complicazioni sono inclusi encefalopatia epatica, emorragie interne e insufficienza renale. Per questo è fondamentale rivolgersi subito a un medico in caso di comparsa improvvisa di sintomi come ittero della pelle e agli occhi, dolore alla parte superiore dell'addome, cambiamenti di personalità e alterazioni del normale comportamento. Mentre in alcuni casi è possibile risolvere la situazione con opportuni trattamenti, in altri l'unica soluzione è il trapianto di fegato.

Quali sono le cause dell'insufficienza epatica acuta?

Spesso l'insufficienza epatica acuta non sembra avere una causa precisa. Fra i possibili responsabili ci sono l'assunzione eccessiva di paracetamolo o di farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), alcuni medicinali (inclusi antibiotici e anticonvulsivanti) e alcuni fitoterapici (ad esempio la kava e l'efedra), i virus dell'epatite A, B, C, ed E, ed altri virus (come l'Epstein-Barr, il citomegalovirus e l'Herpes simplex), alcune tossine (come quella del fungo Amanita phalloides), l'epatite autoimmune, malattie vascolari (come la sindrome di Budd-Chiari) e malattie metaboliche rare (come la degenerazione epatolenticolare).

Quali sono i sintomi dell'insufficienza epatica acuta?

Fra i sintomi più comuni dell'insufficienza epatica acuta sono inclusi ingiallimento della pelle e della sclera degli occhi, dolore nella parte alta destra dell'addome, nausea, vomito, un senso di malessere generale, difficoltà di concentrazione, confusione, disorientamento e sonnolenza.

Come prevenire l'insufficienza epatica acuta?

Per ridurre il rischio di insufficienza epatica acuta è importante:

  • Seguire le istruzioni riportate nel foglietto illustrativo dei farmaci.
  • Consumare alcol con moderazione.
  • Evitare comportamenti a rischio come l'uso di sostanze stupefacenti, non utilizzare il profilattico, farsi fare piercing e tatuaggi in condizioni igieniche poco sicure.
  • Vaccinarsi contro l'epatite.
  • Non mangiare funghi se non si è sicuri che non siano velenosi.
  • Evitare di inalare spray come insetticidi, fungicidi o altri prodotti tossici o di farli entrare in contatto con la pelle.
  • Mangiare in modo sano, limitando il consumo di grassi.
  • Mantenere il peso nella norma.

Diagnosi

Fra gli esami che possono essere prescritti per diagnosticare l'insufficienza epatica acuta sono inclusi:

Trattamenti 

Per trattare l'insufficienza epatica acuta è necessario il ricovero in ospedale. La terapia può prevedere:

  • L'assunzione di farmaci per trattare l'avvelenamento
  • Il trapianto di fegato
  • L'assunzione di farmaci per ridurre l'edema cerebrale
  • Il monitoraggio dell'insorgenza di eventuali infezioni con esami del sangue e delle urine
  • L'assunzione di farmaci per ridurre il rischio di emorragie