COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Neuro Center
02 8224 8201
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555
Centro Diagnostico Privato
02 8224 2100

Ernia ombelicale

L'ernia ombelicale è una protrusione di una piccola porzione di intestino attraverso i muscoli addominali. Più comune nei bambini, può comparire anche in età adulta, ma si tratta di un disturbo tipicamente innocuo e, in genere, di facile soluzione.

Che cos'è l'ernia ombelicale?

L'ernia ombelicale è un problema tipico dell'infanzia, soprattutto nei bambini prematuri o nati sottopeso. In genere il problema scompare da solo entro l'anno di età, ma a volte può richiedere più tempo per guarire. Nel caso in cui dovesse essere ancora presente al compimento del terzo anno di età o se dovesse comparire in età adulta potrebbe essere necessario un intervento chirurgico per evitare le complicazioni che potrebbero insorgere qualora rimanesse "intrappolata". L'interruzione del flusso di sangue nel tessuto erniato potrebbe infatti portare a pericolose infezioni.

Quali sono le cause dell'ernia ombelicale?

Durante la gestazione il cordone ombelicale passa attraverso una piccola apertura presente fra i muscoli addominali del bambino che in genere si chiude subito dopo la nascita. Se, però, i muscoli non si uniscono completamente è possibile che il bambino sviluppi un'ernia ombelicale.

In età adulta, invece, l'ernia può essere causata da un'eccessiva pressione all'interno dell'addome, che a sua volta può essere causata dall'obesità, da gravidanze multiple, dalla presenza di asciti o da interventi chirurgici.

Quali sono i sintomi dell'ernia ombelicale?

Un'ernia addominale può causare la formazione di una protuberanza soffice vicino all'ombelico. A volte la sua presenza può essere rilevata solo mentre il bambino piange, tossisce o si stiracchia, mentre scompare quando il piccolo si calma o si sdraia a pancia in su. In genere nei bambini si tratta di un disturbo indolore, mentre negli adulti può causare fastidi addominali.

Come si previene l'ernia ombelicale?

Non sono note strategie per prevenire la comparsa di un'ernia ombelicale. Il rischio di una sua ricomparsa dopo la rimozione chirurgica può però essere ridotto evitando per un paio di settimane sollevamenti, piegamenti e torsioni.

Diagnosi

Per diagnosticare un'ernia ombelicale è sufficiente una semplice visita medica.
A volte il medico può ritenere opportuno prescrivere una radiografia o un'ecografia addominale per valutare il rischio di complicazioni.

Trattamenti

L'ernia ombelicale nei bambini, nella maggior parte dei casi, non richiede nessun trattamento, tende a scomparire da sola entro l'anno-anno e mezzo di vita. Eventualmente il medico può cercare di farla rientrare esercitando una piccola pressione sull'addome, ma non bisogna mai tentare da soli questa soluzione.

Nei bambini l'intervento chirurgico è riservato ai casi in cui l'ernia è dolorosa, supera il centimetro e mezzo di diametro, le sue dimensioni non diminuiscono per 6-12 mesi e se non scompare entro i 3 anni di età rimane intrappolata nella parete addominale o blocca l'intestino.

Negli adulti il trattamento chirurgico è raccomandato. In questo modo si evitano possibili complicazioni, soprattutto quando l'ernia si ingrandisce o diventa dolorosa.

L'intervento consiste in una semplice incisione alla base dell'ombelico attraverso cui il tessuto erniato viene riportato all'interno dell'addome.