COME TI POSSIAMO AIUTARE?

centralino

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

PRENOTAZIONI PRIVATE

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online CLICCANDO QUI

cancer center
+39 02 8224 6280
Cardio Center
+39 02 8224 4330
centro obesità
+39 02 8224 6970
centro oculistico
+39 02 8224 2555
fertility center
+39 02 8224 4646
centro odontoiatrico
+39 02 8224 6868
Centro per le malattie infiammatorie croniche dell’intestino
+39 02 8224 8282
Lab Centro Diagnostico Privato
+39 02 8224 8224
Ortho center
+39 02 8224 8225

Edema

L'edema (noto anche come idropisia o ritenzione di liquidi) è il gonfiore causato dall'accumulo di abnormi quantità di liquido linfatico nei tessuti. Il gonfiore riguarda più spesso gli arti inferiori - caviglie, piedi e gambe - ma può interessare anche il viso e le mani. Se diffuso e a lungo termine, può essere segno di patologie più gravi.

Che cos’è l’edema?

L'edema è un sintomo, non una malattia; è un disturbo che interessa più frequentemente le donne incinte e le persone anziane, ma chiunque può esserne soggetto. Quando l'edema è diffuso in tutto il corpo si parla di anasarca.

Quali sono le cause dell'edema?

  • stare seduti o in piedi per molte ore
  • l'uso di alcuni farmaci
  • cambiamenti ormonali durante il ciclo mestruale e la gravidanza
  • infezioni o lesioni
  • vene varicose
  • disfunzioni dei canali linfatici (linfedema)
  • allergie alimentari o punture di insetti
  • malattie a carico di reni, cuore, fegato e tiroide
  • presenza di alta o bassa pressione sanguigna
  • consumo di cibi salati

Come prevenire l'edema?

La prevenzione della ritenzione dei liquidi di basa su:

  • alimentarsi in modo equilibrato (eliminare alimenti allergizzanti; ridurre l'assunzione di sale; prediligere il consumo di carni magre, pesce, legumi; ridurre al minimo il consumo di alimenti processati e fritti);
  • consumare vegetali diuretici (asparagi, barbabietole, uva, fagiolini, verdure a foglia verde, ananas, zucca, cipolla, aglio);
  • evitare alcol e fumo;
  • fare esercizio fisico costante;
  • dormire con le gambe leggermente sollevate;
  • indossare calze elastiche;
  • sottoporsi a massaggi che favoriscano il drenaggio dei liquidi.

Diagnosi 

Il medico valuterà, attraverso una visita, la presenza di vene varicose, ferite o infezioni. Potrà richiedere al paziente di sottoporsi a:

Trattamenti

Le forme più lievi di edema tendono a regredire spontaneamente. Le forme più accentuate possono essere trattate mediante il ricorso all'impiego di farmaci diuretici (sotto controllo medico). Altre opzioni possono comunque essere prese in considerazione per il trattamento dell'edema:

  • applicare bendaggi compressivi sugli arti gonfi per stimolare il riassorbimento del liquido in eccesso;
  • ridurre l'uso del sale nell'alimentazione;
  • dormire con le gambe leggermente sollevate;
  • indossare calze elastiche;
  • sottoporsi a massaggi che favoriscano il drenaggio dei liquidi.