COME TI POSSIAMO AIUTARE?

centralino

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

PRENOTAZIONI PRIVATE

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online CLICCANDO QUI

cancer center
+39 02 8224 6280
Cardio Center
+39 02 8224 4330
centro obesità
+39 02 8224 6970
centro oculistico
+39 02 8224 2555
fertility center
+39 02 8224 4646
centro odontoiatrico
+39 02 8224 6868
Centro per le malattie infiammatorie croniche dell’intestino
+39 02 8224 8282
Lab Centro Diagnostico Privato
+39 02 8224 8224
Ortho center
+39 02 8224 8225

Dito a martello

Con la terminologia "dito a martello" si fa riferimento a una deformità molto frequente che interessa le falangi delle dita dei piedi che vanno curvando verso l’alto in corrispondenza dell’articolazione centrale.

Che cos’è il dito a martello?

Il dito a martello è una deformità molto frequente che coinvolge in genere il secondo, il terzo e il quarto dito del piede. Il nome deriva dalla forma ricurva che il piede va ad assumere. All’origine di questa deformità c’è un’instabilità dell’articolazione colpita provocata da uno squilibrio tra i muscoli brevi e i muscoli lunghi del dito interessato. A seconda della falange interessata, si distinguono dito a martello, a maglio o ad artiglio. Questa deformità si accompagna spesso all'alluce valgo, condizione in cui l'alluce devia verso le altre dita del piede giungendo, nei casi più gravi, a sovrapporsi al secondo e al terzo dito.

Quali sono le cause del dito a martello?

All’origine del piede a martello c’è un’instabilità dell’articolazione colpita provocata da uno squilibrio tra i muscoli brevi e i muscoli lunghi del dito interessato; questo squilibrio porta alla degenerazione o rottura della capsula articolare a livello metatarso-falangeo e, di conseguenza, all’instabilità tra la falange e il corrispettivo osso metatarsale, che predispone a sviluppare la deformità.
Tra le cause:

  • Predisposizione congenita
  • Diabete, che a volte causa insensibilità agli arti inferiori
  • Patologie articolari
  • Patologie circolatorie
  • Patologie neuromuscolari
  • Infortuni alle dita dei piedi
  • Giocano un ruolo fondamentale inoltre le calzature: con scarpe troppo strette, soprattutto in punta, e tacchi troppo alti, le dita dei piedi possono premere contro la punta o la parte superiore delle calzature costringendole in una posizione innaturale e causando dolore.

Quali sono i sintomi del dito a martello?

  • Deformità del dito, che assume l'aspetto come di un martello oppure di un artiglio.
  • Dolore mentre di cammina o nel muovere il piede.
  • Difficoltà a muovere il dito.
  • Calli derivanti dallo sfregamento con la calzatura.

Come prevenire il dito a martello?

Per evitare lo sviluppo del dito a martello è bene prestare attenzione alle scarpe che si indossano. È consigliabile quindi che le calzature:

  • Siano comode, dal tessuto morbido, con tacchi bassi e spazio sulla punta che non costringa le dita.
  • Non trattare i calli: questi sono solo la conseguenza di una cattiva postura e rappresentano una difesa della pelle. I trattamenti contro i calli talvolta possono determinare infezioni e maggior dolore, meglio agire sulle cause che ne hanno generato la formazione.