COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Neuro Center
02 8224 8201
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555
Centro Diagnostico Privato
02 8224 2100

Colica renale

La colica renale è caratterizzata da un dolore acuto e improvviso a livello lombare, in corrispondenza dell’ultimo tratto della schiena all’altezza dei reni. Si tratta di un dolore molto violento, spesso descritto come una coltellata, causato dall’ostruzione o dal passaggio dei calcoli, piccoli sassolini che si formano nei reni e dalle vie urinarie si spostano negli ureteri.

Che cos’è la colica renale?

La colica renale è un dolore violento e improvviso localizzato nella parte bassa dell’addome e della schiena provocato dalle contrazioni delle viscere e degli organi cavi dotati di pareti muscolari. A causarlo sono la presenza e il transito dei calcoli renali. I calcoli sono piccoli agglomerati composti da sali minerali organizzati in micro e macro cristalli che si formano nei reni e sono responsabili della calcolosi renale. I calcoli hanno dimensioni variabili e non provocano necessariamente danni all’organismo ma il loro passaggio, anche se non causa danni permanenti, può essere molto doloroso. Negli uomini il dolore può irradiarsi fino al testicolo e nella donna fino alla regione vaginale. Può essere più frequente nelle donne durante la gravidanza. Il paziente colpito da colica renale fatica a trovare una posizione in grado di alleviare il dolore.

Quali sono le cause della colica renale?

La colica renale è provocata dall’ostacolo e dal transito dei calcoli renali. Quelli di maggiore dimensione possono ostacolare il passaggio dell’urina, mentre quelli più piccoli, spinti in avanti dal flusso dei liquidi, forzano le pareti dei piccoli condotti che portano l’urina verso la vescica. Queste, nella maggior parte dei casi, sono le cause delle coliche.

Quali sono i sintomi della colica renale?

I calcoli renali possono essere silenziosi e non dare alcun sintomo fin quando si trovano all’interno dei reni, poiché hanno a disposizione uno spazio più ampio e non determinano ostruzione. Quando si muovono attraverso l’uretere, il condotto che collega il rene alla vescica, causano l’insorgenza della colica.

In generale i calcoli possono provocare sintomi che includono:

Come prevenire la colica renale?

La prevenzione delle coliche si ottiene seguendo uno stile di vita sano, con un’alimentazione moderata, povera di proteine di origine animale. Ricca in vegetali possibilmente non a foglia larga. Utile anche un’attività fisica moderata e regolare e bere acqua oligominerale circa 2 litri al giorno.

Diagnosi

Lo specialista sottopone il paziente con sospetta colica renale a ecografia, per valutare la presenza di calcoli e l’eventuale sofferenza renale secondaria, e verificare a che altezza si sono eventualmente bloccate le concrezioni. Potrebbero essere richiesti anche ulteriori esami di approfondimento quali la TAC con o senza mezzo di contrasto.

Trattamento

Di norma viene somministrato un analgesico in associazione eventuale a cortisone e citrato di potassio, per attenuare il dolore fino all’espulsione definitiva del calcolo. Questo è possibile quando non è associata l’evidenza di sofferenza renale secondaria tendenzialmente per calcoli fino a 6-7 mm.

Quando non avviene la risoluzione spontanea ci sarà necessità di un trattamento più aggressivo secondo le indicazioni poste dall’urologo: le terapie abitualmente impiegate sono l’ESWL (litotrissia extracorporea), l’ureteroreno litotrissia retrograda o percutanea

La comparsa di febbre richiede l’accesso in Pronto Soccorso per una più attenta valutazione e per evitare il rischio di shock settico.