COME TI POSSIAMO AIUTARE?

centralino

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

PRENOTAZIONI PRIVATE

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online CLICCANDO QUI

cancer center
+39 02 8224 6280
Cardio Center
+39 02 8224 4330
centro obesità
+39 02 8224 6970
centro oculistico
+39 02 8224 2555
fertility center
+39 02 8224 4646
centro odontoiatrico
+39 02 8224 6868
Centro per le malattie infiammatorie croniche dell’intestino
+39 02 8224 8282
Lab Centro Diagnostico Privato
+39 02 8224 8224
Ortho center
+39 02 8224 8225

Cisti della palpebra

Le cisti sono neoformazioni di solito capsulate da consistenza duro-elastica dal contenuto liquido o semisolido prodotte dalla struttura da cui derivano, in genere una ghiandola o il suo dotto escretore.

Che cosa sono le cisti della palpebra?

Le cisti dermoidi, di solito congenite, contengono materiale di provenienza epidermica e cutanea, possono formarsi a livello superficiale, sottocutaneo e in profondità nelle palpebre o a livello dell'orbita.
Le cisti di Moll (idrocistoma apocrino delle ghiandole di Moll) sono piccole, rotonde, contengono un liquido traslucido e si formano lungo il margine della palpebra agli angoli degli occhi.
Le cisti di Zeis (idrocistoma eccrino delle ghiandole di Zeiss) sono piccole, rotonde e contengono una secrezione lattescente.
Le cisti sebacee, spesso localizzate nell'angolo interno dell'occhio e derivanti dalle ghiandole sebacee, contengono materiale caseoso.
Esistono, poi, delle cisti multiple, dette milia, che sono superficiali, bianche e rotondeggianti e che derivano dai follicoli piliferi e dalle ghiandole sebacee.

Quali sono le cause delle cisti della palpebra?

Una delle cause principali della formazione delle cisti sono i batteri, ad esempio lo stafilococco, ma le cisti dermoidi sono congenite e i milia possono essere secondari a traumi, radioterapia, infezioni cutanee o malattie bollose. Altre possibili cause sono l'ostruzione del dotto di una ghiandola, la blefarite cronica, cosmetici scaduti o non correttamente rimossi prima di coricarsi e scarsa igiene.

Quali sono i sintomi delle cisti della palpebra?

Le cisti si presentano come nodularità sulle palpebre o intorno agli occhi associati ad arrossamenti, gonfiori, dolore, discromie, secrezioni, prurito e fastidio alla chiusura delle palpebre.

Diagnosi

Per diagnosticare la presenza di una cisti è in genere sufficiente un'analisi clinica.

Trattamenti

Nella maggior parte delle cisti è necessaria la rimozione chirurgica e l'esame istologico delle stesse e del contenuto.
La rimozione prevede l'escissione chirurgica completa con asportazione della capsula:

• per le cisti dermoidi, un esame istologico dopo la rimozione chirurgica completa. Se si sospetta un'infiammazione dell'orbita, prima dell'intervento è necessario uno studio di imaging radiologico
• per le cisti di Moll, esami che escludano che si tratti di un idrocistoma eccrino o di un carcinoma basocellulare cistico.

Prevenzione

L'igiene di dita, mani e pelle introno agli occhi è fondamentale per evitare la comparsa delle cisti della palpebra. Per evitare il contagio e la diffusione della cisti è meglio evitare di toccare o grattare gli occhi e di utilizzare cosmetici.