COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

International Patients
+39 02 8224 6579

Working hours: Monday to Friday, 9 a.m. – 5 p.m. (Italian time)

Centri

Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Neuro Center
02 8224 8201
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Endoscopista digestivo

L'endoscopia digestiva è una moderna branca della gastroenterologia che consente di diagnosticare e curare le principali patologie dell'apparato digerente utilizzando strumenti endoscopici (dal greco èndon, "dentro, interno" e skopê, "osservazione") di avanguardia. L'endoscopia rappresenta anche lo strumento principale per la diagnosi precoce di neoplasie digestive.

 

Di cosa si occupa l'endoscopista digestivo?

L'endoscopista digestivo è solitamente un gastroenterologo specializzato nell'utilizzo degli strumenti endoscopici adatti a diagnosticare e curare le principali patologie che riguardano gli organi dell'apparato digerente (esofago, stomaco, duodeno, colon e retto).

 

Quali sono le patologie trattate più spesso dall'endoscopista digestivo?

 

Quali sono le procedure più utilizzate dall'endoscopista digestivo?

Le procedure più utilizzate dall'endoscopista digestivo sono:

  • esami endoscopici che permettono la valutazione interna (endoscopia diagnostica) degli organi esaminati per poterne studiare anatomia, funzionalità e possibili patologie. Attraverso gli esami endoscopici è inoltre possibile eseguire piccoli prelievi di tessuto da sottoporre ad analisi istologica e piccoli interventi in anestesia locale come, ad esempio, l'asportazione di polipi (endoscopia operativa). Tra i principali esami endoscopici ricordiamo:
  • anorettoscopia: esame endoscopico che consente di vedere dall'interno l'ano e il retto – solitamente in questo esame la sonda endoscopica giunge a 15 cm dal margine anale;
  • anorettosigmoidoscopia: esame endoscopico che consente di vedere dall'interno l'ano, il retto e una parte del sigma (di solito non si giunge oltre i 25 cm dal margine anale);
  • colangio pancreatografia retrograda endoscopica è una tecnica mista endoscopica e radiologica che permette di studiare le vie biliari e pancreatiche, ottenendo anche informazioni sul fegato e pancreas;
  • colonscopia: esplorazione endoscopica del colon;
  • enteroscopia: l'enteroscopia è una procedura che permette di esaminare endoscopicamente il piccolo intestino;
  • gastroscopia o esofago-gastro-duodenoscopia: consiste in un'esplorazione endoscopica del tratto gastroenterico superiore;
  • esami radiologici (Rx del tubo digerente, clisma opaco, Tac, Rmn);

 

Quando chiedere un appuntamento all'endoscopista digestivo?

In generale è bene chiedere un appuntamento con l'endoscopista digestivo quando lo prescriva il proprio medico di medicina generale e nel caso in cui sia necessario monitorare il decorso post-operatorio. Può essere utile rivolgersi a un endoscopista digestivo nel caso in cui sopraggiunga una sintomatologia a carico di uno o più organi dell'apparato digerente (dolore gastrico o epigastrico, bruciore di stomaco, fitte all'intestino, stitichezza prolungata o diarrea) che non regredisce spontaneamente nel giro di un paio di giorni e nel caso in cui i test di laboratorio abbiano rilevato delle anomalie tali da far sospettare la presenza di patologie a livello gastro-intestinale.

Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici