COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Neuro Center
02 8224 8201
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555
Centro Diagnostico Privato
02 8224 2100

Ecocardiografista

L'ecocardiografia è una metodica diagnostica non invasiva consistente nella registrazione di immagini di ultrasuoni riflessi dal cuore, attraverso cui è possibile visualizzare le strutture cardiache interne (valvole cardiache, vasi cardiaci, ecc.) e la misurazione delle dimensioni ventricolari.

 

Di cosa si occupa l'ecocardiografista?

L'ecografista è il medico o il tecnico specializzato nell'impiego dell'ecocardiografo come mezzo d'indagine diagnostica e di controllo. L'obiettivo dell'ecocardiografista è visualizzare le strutture interne del cuore e valutarne – quando possibile – la funzionalità e la presenza di eventuali anomalie. Gli strumenti di principale utilizzo da parte dell'ecocardiografo sono l'ecodoppler o ecocolordoppler, ovvero una "speciale" ecografia che consente di effettuare valutazioni emodinamiche e misurazioni di portata sanguigna, e l'ecodoppler (o ecocolordoppler) transcranico, che permette di evidenziare una comunicazione intracardiaca e/o artero-venosa polmonare.

 

Quali sono le patologie trattate più spesso dall'ecocardiografista?

Le patologie più spesso trattate dall'ecocardiografista sono le patologie a carico dei vasi sanguigni (stenosi, placche, ulcerazioni, dissecazioni) e i difetti nella comunicazione intracardiaca e/o nella comunicazione artero-venosa polmonare.

 

Quali sono le procedure più utilizzate dall'ecocardiografista?

  • L'ecodoppler (o ecocolordoppler) viene utilizzato principalmente per le patologie a carico dei vasi sanguigni (stenosi, placche, ulcerazioni, dissecazioni);
  • L'ecodoppler (o ecocolordoppler) transcranico viene impiegato soprattutto per rilevare l'eventuale presenza di difetti nella comunicazione intracardiaca e/o nella comunicazione artero-venosa polmonare.

 

Quando chiedere un appuntamento con l'ecocardiografista?

È bene chiedere un appuntamento con l'ecocardiografista:

  • tutte le volte che lo prescrive il proprio medico di medicina generale;
  • ogni volta che si ha il sospetto di soffrire di una delle patologie elencate;
  • tutte le volte che, nel caso si soffra di una specifica patologia cardiaca, sia necessario monitorare la condizione in atto e valutare l'andamento delle eventuali terapie prescritte.
Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici