COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555
Centro Diagnostico Privato
02 8224 2100

Progesterone

Il Progesterone è un ormone steroideo precursore degli ormoni della corteccia surrenale e degli ormoni androgeni. È prodotto anche dal corpo luteo, nell’ovaio e nella placenta, a partire dal colesterolo ed è responsabile della preparazione alla gravidanza degli organi riproduttivi femminili e del mantenimento dell’utero nelle condizioni particolari necessarie per lo sviluppo dell’embrione. Nel corso della seconda metà della gravidanza il corpo luteo regredisce e l’ormone viene secreto dalla placenta. È implicato anche nella regolazione del ciclo mestruale ed è utile alla risoluzione di problemi tubarici o endometriali.

 

Come funziona il Progesterone?

Le preparazioni a base di Progesterone garantiscono il rilascio continuato e facilitato di questo ormone, consentendo all’organismo di poterlo utilizzare secondo le proprie necessità.

 

Come si assume il Progesterone?

Il Progesterone può essere somministrato in diversi modi:

  • sotto forma di crema vaginale per uso topico;
  • sotto forma di ovuli vaginali;
  • sotto forma di compresse da assumere per bocca;
  • sotto forma di soluzioni per iniezioni intramuscolari.

 

Effetti collaterali del Progesterone

Tra gli effetti avversi più comuni riconosciuti si riscontrano:

Con l’assunzione di Progesterone si può andare incontro anche a:

È da ricordare che la somministrazione topica consente di ridurre significativamente la comparsa di effetti collaterali sia acuti che cronici.

 

Controindicazioni e avvertenze del Progesterone

Il progesterone deve essere somministrato con cautela nei pazienti con epilessia, insufficienza renale, insufficienza cardiaca, asma, emicrania, ipertensione e in caso di soggetti a rischio di tromboembolismo.
Poiché il progesterone può causare sonnolenza, si consiglia cautela in caso di svolgimento di attività pericolose e/o che richiedono attenzione e coordinazione prolungate nel tempo (guida di autoveicoli o di macchinari).
Per quanto concerne la somministrazione del progesterone in gravidanza, questa risulta indicata esclusivamente nel corso del primo trimestre di gravidanza, mentre nel secondo e terzo trimestre di gravidanza risulta associato a ittero colestatico e malattie epatocellulari. Per quanto riguarda l’allattamento, poiché il progesterone è escreto nel latte materno, non si consiglia l’allattamento al seno durante la terapia con il farmaco.

Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici