COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Metiltestosterone

Il metiltestosterone viene utilizzato per far fronte a una produzione insufficiente di testosterone da parte dell'organismo e stimolare la pubertà.
Trova inoltre impiego nel trattamento di forme avanzate di tumore al seno in donne che hanno affrontato la menopausa da 1-5 anni o nelle donne in premenopausa con tumori sensibili alla presenza degli ormoni.
Può infine trovare applicazione del trattamento del dolore al seno dopo il parto.

Che cos'è il metiltestosterone?

Il metiltestosterone è un androgeno. Agisce aumentando i livelli di testosterone nel sangue.

Come si assume il metiltestosterone?

Il metiltestosterone viene somministrato per via orale. In caso di fastidi allo stomaco l'irritazione può essere ridotta assumendo il farmaco con del cibo.

Effetti collaterali del metiltestosterone

Il metiltestosterone può influenzare i livelli di zuccheri nel sangue e aumentare il rischio di formazione di coaguli di sangue, quello di infarto e quello di ictus. Inoltre può essere associato a seri problemi epatici e alla riduzione del numero di spermatozoi e interferire con i risultati di alcuni esami di laboratorio.

Fra gli altri suoi possibili effetti avversi sono inclusi:

  • crescita anomala di peli
  • sensazioni cutanee insolite
  • ansia
  • calvizie
  • aumento del volume del seno
  • alterazioni del desiderio sessuale
  • fastidio fisico generalizzato
  • mal di testa
  • cambiamenti d'umore

È importante contattare subito un medico in caso di:

Controindicazioni e avvertenze

Il metiltestosterone non deve essere assunto durante la gravidanza. È inoltre controindicato agli uomini con tumore alla prostata o alla ghiandola mammaria.

Prima del trattamento è importante informare il medico:

  • di eventuali allergie al principio attivo, ai suoi eccipienti, a qualsiasi altro farmaco, ad alimenti o ad altre sostanze
  • dei medicinali, dei fitoterapici e degli integratori assunti, in particolare anticoagulanti, carbamazepina, insulina e oxifenbutazone
  • se si soffre (o si ha sofferto) di trombi, diabete, ipertrofia prostatica, malattie o tumori al fegato
  • in caso di infarto
  • in caso di ictus
  • in caso di gravidanza o allattamento

È necessario informare medici, chirurghi e dentisti dell'assunzione di metiltestosterone.

Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici