COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Fenofibrato

Il fenofibrato è utilizzato per ridurre i livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue e aumentare quelli di HDL (high-density lipoprotein, il cosiddetto "colesterolo buono").

Che cos'è il fenofibrato?

Il fenofibrato agisce velocizzando il naturale processo di rimozione del colesterolo dall'organismo.

Come si assume il fenofibrato?

Il fenofibrato viene somministrato per via orale, sotto forma di capsule o compresse. In genere deve essere assunto una volta al giorno.
Può essere somministrato da solo o in combinazione con altri farmaci.
In genere il medico prescrive una dose iniziale di fenofibrato che può in seguito essere modificata in base alla risposta al trattamento.

Effetti collaterali del fenofibrato

Fra i possibili effetti avversi del fenofibrato sono inclusi:

È importante contattare subito un medico in caso di:

  • rash
  • orticaria
  • prurito
  • difficoltà respiratorie
  • senso di oppressione al petto
  • gonfiore di bocca, volto, labbra o lingua
  • debolezza
  • dolore o sensibilità ai muscoli
  • dolore articolare
  • febbre
  • pelle che si desquama o con vesciche
  • dolore alla parte alta della schiena (fra le scapole o sotto alla spalla destra)
  • dolore allo stomaco, soprattutto se alla parte alta a destra
  • nausea
  • vomito
  • arrossamento, gonfiore, dolore, sensibilità o calore a livello di una gamba
  • fiato corto
  • respirazione dolorosa
  • sangue nell'espettorato

Controindicazioni e avvertenze

Prima di assumere fenofibrato è importante informare il medico:

  • di eventuali allergie al principio attivo, ai suoi eccipienti, a qualsiasi altro farmaco, ad alimenti o ad altre sostanze
  • dei medicinali, dei fitoterapici e degli integratori assunti, in particolare anticoagulanti, colchicina, diuretici, betabloccanti, inibitori della HMG-CoA reduttasi, terapia ormonale sostitutiva o contraccettivi ormonali e farmaci immunosoppressori
  • se si soffre (o si ha sofferto) di malattie renali, epatiche o alla cistifellea, diabete o ipotiroidismo
  • se si bevono grandi quantità di alcolici o se se ne sono bevute in passato
  • in caso di gravidanza o allattamento

In caso di trattamento con resine sequestranti gli acidi biliari è bene assumerle un'ora dopo o 4-6 ore prima del fenofibrato.

Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici