COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 82224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555
Centro Diagnostico Privato
02 8224 2100

Ossitropio

L'ossitropio è un farmaco broncodilatatore appartenente alla classe degli agenti anticolinergici selettivi per la muscolatura bronchiale e bronchiolare. Sotto forma di bromuro viene impiegato per via inalatoria nel trattamento di malattie delle vie respiratorie negli adulti quali asma bronchiale e broncopneumopatia cronica ostruttiva con componente asmatica.

Come funziona l'ossitropio?

L'ossitropio è un farmaco broncodilatatore che agisce contrastando in modo mirato gli effetti delle stimolazioni sulla muscolatura bronchiale e bronchiolare (effetto anticolinergico selettivo sulla muscolatura bronchiale e bronchiolare), aiutando a ripristinare il normale funzionamento delle vie aeree, riducendo la sintomatologia connessa a condizioni come asma bronchiale e broncopneumopatia cronica ostruttiva con componente asmatica. Ha breve durata d'azione ed è caratterizzato da basso assorbimento sistemico.

Come si somministra l'ossitropio?

L'ossitropio si somministra sotto forma di bromuro per via inalatoria.

Effetti collaterali

Diversi sono gli effetti collaterali riconducibili all'uso dell'ossitropio:

  • sono stati riportati casi di tosse, irritazione locale e di broncospasmo indotto dall'inalazione (effetti del tutto simili a quelli che si riscontrano anche in altre tipologie di terapie inalatorie);
  • gli effetti avversi non respiratori più frequentemente osservati sono cefalea, nausea e secchezza della bocca, della mucosa nasale e degli occhi;
  • come accade con gli altri farmaci anticolinergici assunti per via inalatoria sono stati riportati dai pazienti casi di tachicardia e palpitazioni, tachicardia sopraventricolare, fibrillazione atriale, disturbi dell'accomodazione visiva, alterazioni della motilità gastrointestinale, ritenzione urinaria, vertigini e impotenza;
  • reazioni gastrointestinali come glossite, vomito, dolore addominale e costipazione;
  • casi di reazioni allergiche, incluso rash cutaneo, orticaria, broncospasmo, edema della laringe e reazioni anafilattiche;
  • rari casi di glaucoma.

Controindicazioni e avvertenze

Particolare attenzione deve essere prestata all'assunzione di ossitropio in contemporanea ad altri farmaci anticolinergici, poiché l'effetto anticolinergico potrebbe risultare aumentato.
Il farmaco va somministrato con cautela nei pazienti coronaropatici e/o cardiopatici. Nei soggetti affetti da fibrosi cistica possono ravvisarsi maggiori disturbi della motilità gastrica. Nei pazienti affetti da rinite secca, cheratocongiuntivite secca o sindrome di Sjögren può essere osservato un peggioramento, solitamente transitorio, della secchezza degli occhi e della mucosa orale e nasale.
A causa della mancanza di dati sufficienti a stabilirne il profilo di sicurezza, l'uso dell'ossitropio in gravidanza e allattamento è controindicato.

Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici