COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Irbesartan

L'irbesartan è utilizzato da solo o in combinazione con altri farmaci per trattare la pressione alta. Può inoltre essere usato in caso di disturbi renali causati dal diabete di tipo 2 e dall'ipertensione.
A volte trova impiego anche nel trattamento dello scompenso cardiaco congestizio.

A cosa serve l'irbesartan?

L'irbesartan è un antagonista del recettore dell'angiotensina II. Agisce bloccando l'azione di sostanze naturali che restringono i vasi sanguigni. In questo modo facilita il flusso del sangue e aiuta il cuore a lavorare in modo più efficiente.

Come si somministra l'irbesartan?

L'irbesartan può essere assunto per via orale sotto forma di compresse. In genere è prevista una sola somministrazione giornaliera.
Il medico può inizialmente prescrivere una dose bassa del medicinale per poi aumentarla in caso di necessità.

Effetti collaterali dell'irbesartan

Fra i possibili effetti avversi dell'irbesartan sono inclusi:

  • diarrea
  • bruciori di stomaco
  • forte stanchezza

È bene contattare subito un medico in caso di:

  • gonfiore di volto, gola, lingua, labbra, occhi, mani, piedi, caviglie o polpacci
  • raucedine
  • difficoltà a deglutire o difficoltà a respirare

Avvertenze dell'irbezartan

L'irbesartan può causare capogiri e svenimenti quando ci si alza da posizione sdraiata. Per questo è bene fare molta attenzione, soprattutto nei primi giorni di trattamento.

L'irbesartan non deve essere assunto durante la gravidanza poiché negli ultimi sei mesi di gestazione può causare la morte del feto o causargli gravi danni.

Prima di iniziare ad assumerlo è inoltre importante informare il medico:

  • di allergie al principio attivo, ai suoi eccipienti o ad altri farmaci
  • dei medicinali, dei fitoterapici e degli integratori assunti, citando in particolare aspirina e Fans, inibitori selettivi della COX-2, diuretici e integratori di potassio
  • se si soffre di diabete e se si assume aliskiren
  • se si soffre (o si è sofferto) di scompenso cardiaco o malattie renali
  • in caso di gravidanza o allattamento.
Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici