COME TI POSSIAMO AIUTARE?

centralino

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

PRENOTAZIONI PRIVATE

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online CLICCANDO QUI

cancer center
+39 02 8224 6280
Cardio Center
+39 02 8224 4330
centro obesità
+39 02 8224 6970
centro oculistico
+39 02 8224 2555
fertility center
+39 02 8224 4646
centro odontoiatrico
+39 02 8224 6868
Centro per le malattie infiammatorie croniche dell’intestino
+39 02 8224 8282
Lab Centro Diagnostico Privato
+39 02 8224 8224
Ortho center
+39 02 8224 8225

Latanoprost

Il latanoprost è utilizzato nel trattamento dell'ipertensione oculare e del glaucoma ad angolo aperto.

 

Che cos'è il latanoprost?

Il latanoprost agisce riducendo la pressione nell'occhio,aumentando il drenaggio di fluidi dal suo interno. E' un analogo delle prostaglandine.

 

Come si assume il latanoprost?

Il latanoprost viene somministrato sotto forma di collirio.

 

Effetti collaterali del latanoprost

Il latanoprost può far diventare l'iride marrone e inscurire le palpebre.

Fra gli altri suoi possibili effetti avversi sono inclusi:

  • vista appannata
  • variazioni nella crescita delle ciglia
  • sintomi di un raffreddore
  • bruciore, secchezza, prurito o sensazione di punture all'occhio
  • sensazione di corpo estraneo nell'occhio
  • aumento della lacrimazione

 

È importante contattare subito un medico in caso di:

  • rash
  • orticaria
  • prurito
  • difficoltà respiratorie
  • senso di oppressione o dolore al petto
  • gonfiore di bocca, volto, labbra o lingua
  • palpebra o iride più scuri
  • infiammazione, secrezioni, irritazione, dolore, arrossamenti o gonfiore dell'occhio o della palpebra
  • pelle arrossata, gonfia, con vesciche o che si desquama
  • problemi alla vista

 

Controindicazioni e avvertenze

Il latanoprost può essere controindicato in caso di herpes oftalmico e se si stanno assumendo altri farmaci simili, ad esempio bimatoprost.

Prima dell'assunzione è importante informare il medico:

  • di eventuali allergie al principio attivo, ai suoi eccipienti, a qualsiasi altro farmaco, ad alimenti o ad altre sostanze
  • dei medicinali, dei fitoterapici e degli integratori assunti
  • se si soffre (o si ha sofferto) di infiammazioni agli occhi (ad esempio uveiti), herpes oftalmico o forme di glaucoma diverse da quella ad angolo aperto
  • in caso di gonfiori, infezioni o traumi agli occhi
  • in caso di lenti intraoculari
  • in caso di intervento chirurgico programmato agli occhi
  • in caso di gravidanza o allattamento

 

Le lenti a contatto morbide possono assorbire il latanoprost. Per questo è necessario rimuoverle prima dell'applicazione e reinserirle non meno di 15 minuti dopo la somministrazione del farmaco.
Inoltre bisogna ricordare che il collirio può alterare le capacità visive, riducendo così la capacità di guidare o di manovrare macchinari pericolosi.