COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Neuro Center
02 8224 8201
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555
Centro Diagnostico Privato
02 8224 2100

Alprenololo

L'Alprenololo è un farmaco antipertensivo antiadrenergico bloccante dei recettori beta (definito anche "bloccante beta-adrenergico" o più semplicemente "beta-bloccante"). L'effetto principale dei beta-bloccanti consiste in una riduzione della attività cardiaca dovuta a una diminuita stimolazione dei recettori beta-adrenergici: riducendo la velocità e la forza contrattile del miocardio e diminuendo la velocità di conduzione degli impulsi attraverso il sistema di conduzione, la risposta del cuore allo stress e all'esercizio viene ridotta.

A cosa serve l'Alprenololo?

L'Alprenololo viene utilizzato nel trattamento dell'angina pectoris, nel trattamento delle aritmie cardiache e in quello a lungo termine dell'ipertensione.

Come si assume l'Alprenololo?

Questo farmaco viene somministrato per via orale.

Effetti collaterali dell'Alprenololo

Diversi sono gli effetti collaterali che può provocare questo farmaco:

  • disturbi gastrointestinali: nausea, vomito, diarrea;
  • disturbi dell'apparato respiratorio: broncocostrizione;
  • disturbi della conduzione cardiaca, fino anche all'arresto cardiaco;
  • ipoglicemia.

Controindicazioni e avvertenze dell'Alprenololo

Particolare attenzione deve essere posta nella somministrazione di questo farmaco a soggetti diabetici, asmatici o con scompenso cardiaco. In caso di necessità di interruzione della terapia, il trattamento va sempre interrotto gradualmente per ridurre al minimo il rischio di angina e ipertensione. Per quanto riguarda la somministrazione alle donne in gravidanza, questa richiede un'attenta valutazione del rapporto rischio per il nascituro/beneficio materno. L'uso del farmaco durante l'allattamento è sconsigliato.

Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici