COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Prednisolone

Il prednisolone è utilizzato nel trattamento di molti diversi disturbi associati all'infiammazione, per esempio allergie, colite ulcerosa, artrite, lupus, psoriasi o problemi respiratori.

Che cos'è il prednisolone?

Il prednisolone è uno steroide. Agisce prevenendo il rilascio di molecole che scatenano l'infiammazione.

Come si assume il prednisolone?

Il prednisolone può essere somministrato per via orale (sotto forma di compresse o sciroppo), mediante iniezioni intramuscolari o intrarticolari o infusione in vena.
Il dosaggio potrebbe dover essere cambiato in presenza di condizioni stressanti, per esempio gravi malattie, febbre o infezioni, oppure in occasione di interventi chirurgici.

Effetti collaterali del prednisolone

Il prednisolone può indebolire le difese immunitarie. Fra gli altri suoi possibili effetti avversi sono inclusi:

  • insonnia
  • cambiamenti d'umore
  • acne
  • pelle secca, assottigliata o che perde colore
  • lividi
  • rallentamento della guarigione delle ferite
  • aumento della sudorazione
  • mal di testa, capogiri, sensazione di girare
  • nausea
  • mal di stomaco o gonfiore
  • cambiamenti nella distribuzione del tessuto adiposo

È importante contattare subito un medico in caso di:

  • rash
  • orticaria
  • difficoltà respiratorie
  • senso di oppressione al petto
  • gonfiore di bocca, volto, labbra o lingua
  • problemi alla vista
  • gonfiore
  • rapido aumento di peso
  • fiato corto
  • forte depressione
  • pensieri o comportamenti insoliti
  • convulsioni
  • sangue nelle feci o nell'espettorato
  • pancreatite
  • potassio basso
  • pressione molto alta

Controindicazioni e avvertenze del prednisolone

Il prednisolone non deve essere assunto in presenza di infezioni micotiche, né durante l'allattamento.

Prima di assumerlo è importante informare il medico:

  • di eventuali allergie al principio attivo, ai suoi eccipienti, a qualsiasi altro farmaco, ad alimenti o ad altre sostanze
  • dei medicinali, dei fitoterapici e degli integratori assunti, citando in particolare aspirina, diuretici, anticoagulanti, ciclosporina, insulina o antidiabetici, ketoconazolo, rifampicina e anticonvulsivanti
  • se si soffre (o si ha sofferto) di malattie epatiche o renali, problemi alla tiroide, diabete, malaria, tubercolosi, osteoporosi, miastenia gravis, glaucoma, cataratta, herpes oftalmico, ulcere gastriche, colite ulcerosa, diverticolite, depressione o disturbi psichiatrici, scompenso cardiaco congestizio o pressione alta
  • in caso di gravidanza o allattamento

Durante il trattamento non bisogna sottoporsi a vaccini vivi.
L'assunzione non deve essere interrotta improvvisamente senza che sia il medico a consigliarlo, perché potrebbero comparire i sintomi di un'astinenza.

È necessario informare medici, chirurghi e dentisti dell'assunzione di prednisolone.

Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici