COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Indometacina

Che cos'è l'Indometacina?

L'Indometacina è un farmaco antinfiammatorio non steroideo (FANS). Agisce bloccando la produzione di sostanze responsabili della comparsa di dolore, febbre e infiammazione.

 

A cosa serve l'Indometacina?

L'Indometacina viene utilizzata per alleviare il dolore moderato o intenso e per trattare la sensibilità, il gonfiore e la rigidità associate all'artrosi, l'artrite reumatoide e la spondilite anchilosante.
Può inoltre essere utilizzata per trattare il dolore alla spalla causato da borsite e tendinite e in caso di artrite gottosa acuta.
A volte viene utilizzata anche per trattare la febbre, il dolore e l'infiammazione associate a disturbi di vario genere o a traumi, per ridurre i livelli di calcio nel sangue o per trattare una tipologia particolare di ipotensione.

 

Come si assume l'Indometacina?

L'Indometacina può essere assunta per via orale sotto forma di capsule o compresse a rilascio prolungato o sospensione liquida. In genere la posologia è di 2-4 somministrazioni al giorno, nel caso delle formulazioni a rilascio prolungato si può però scendere a 1-2 assunzioni al giorno. L'assunzione deve avvenire con del cibo o subito dopo un pasto. Eventualmente è possibile assumere il farmaco con un antiacido.
Per via rettale può invece essere assunta sotto forma di supposte e in questo caso la posologia è di 2-4 dosi al giorno.

 

Effetti collaterali dell'Indometacina

Fra i possibili effetti collaterali dell'Indometacina sono inclusi:

È bene contattare subito un medico in caso di:

 

Controindicazioni e avvertenze dell'Indometacina

L'assunzione di FANS come l'Indometacina può aumentare il rischio di infarto e ictus. Inoltre questi farmaci possono causare ulcere, emorragie o perforazioni di stomaco o intestino.
Il farmaco può interferire con le capacità di guida e di manovrare macchinari pericolosi. I suoi effetti collaterali possono peggiorare con l'assunzione di alcolici.
Prima di iniziare ad assumere l'Indometacina è necessario informare il medico:

  • di allergie al principio attivo, all'aspirina o a un altro FANS, ai loro eccipienti o a qualunque altro farmaco
  • di medicinali, dei fitoterapici e degli integratori assunti, citando in particolare ACE inibitori, antagonisti del recettore dell'angiotensina II, betabloccanti, ciclosporina, digossina, diuretici, litio, metotressato, fenitoina e probenecid
  • se si soffre (o si è sofferto) di asma (soprattutto in caso di frequente naso chiuso o polipi nasali), convulsioni, Parkinson, depressione o altri disturbi psicologici, patologie epatiche o renali, proctite o perdita di sangue dal retto
  • in caso di gravidanza o allattamento

È inoltre necessario informare chirurghi e dentisti di eventuali trattamenti con Indometacina in corso.

Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici