COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Fluticasone

Il fluticasone viene utilizzato per prevenire e tenere sotto controllo i sintomi dell'asma, ma non per bloccare un attacco d'asma una volta che è già iniziato.

Che cos'è il fluticasone?

Il fluticasone è un corticosteroide che riducendo l'irritazione e il gonfiore a livello dei bronchi aiuta a tenere sotto controllo e a prevenire i sintomi dell'asma.

Come si assume il fluticasone?

Il fluticasone si assume mediante inalazione.

Effetti collaterali del fluticasone

L'assunzione a lungo termine di fluticasone può aumentare il rischio di glaucoma e di cataratta.
Fra gli altri suoi possibili effetti avversi sono inclusi:

È importante contattare subito un medico in caso di:

  • rash
  • orticaria
  • difficoltà respiratorie
  • senso di oppressione al petto
  • gonfiore di bocca, volto, labbra o lingua
  • arrossamenti
  • sintomi di infezioni in corso
  • problemi alla vista
  • vesciche o macchie bianche in bocca o in gola
  • peggioramento dei sintomi dell'asma

Controindicazioni e avvertenze

Il fluticasone non deve essere utilizzato durante gli attacchi d'asma. Può inoltre essere controindicato in caso di allergia alle proteine del latte.

Prima di assumerlo è importante informare il medico:

  • di eventuali allergie al principio attivo, ai suoi eccipienti, a qualsiasi altro farmaco, ad alimenti o ad altre sostanze
  • dei medicinali, dei fitoterapici e degli integratori assunti, in particolare immunosoppressori, antifungini azolici, claritromicina, conivaptan, nefazodone, inibitori della proteasi, telitromicina o troleandomicina
  • se si soffre (o si ha sofferto) di osteoporosi (o se si è a rischio osteoporosi), problemi renali o agli occhi, infezioni batteriche (ad esempio tubercolosi), micotiche o virali (ad esempio herpes oftalmico), parassitosi o disturbi del sistema immunitario
  • in caso (anche in passato) di test della tubercolina positivo
  • in caso di vaccinazioni recenti
  • in caso di gravidanza o allattamento

È importante informare medici, chirurghi e dentisti dell'assunzione di fluticasone. Inoltre durante il trattamento prima di sottoporsi a un vaccino è bene parlarne con il medico.

Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici