COME TI POSSIAMO AIUTARE?

centralino

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

PRENOTAZIONI PRIVATE

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online CLICCANDO QUI

cancer center
+39 02 8224 6280
Cardio Center
+39 02 8224 4330
centro obesità
+39 02 8224 6970
centro oculistico
+39 02 8224 2555
fertility center
+39 02 8224 4646
centro odontoiatrico
+39 02 8224 6868
Centro per le malattie infiammatorie croniche dell’intestino
+39 02 8224 8282
Lab Centro Diagnostico Privato
+39 02 8224 8224
Ortho center
+39 02 8224 8225

Cortisone

Il cortisone è utilizzato in caso di gravi allergie, artrite, asma, sclerosi multipla, problematiche dermatologiche e numerosi altri disturbi.

 

Che cos'è il cortisone?

Il cortisone agisce riducendo o prevenendo la risposta infiammatoria e modificando la risposta dell'organismo ad alcuni stimoli immunitari.

 

Come si assume il cortisone?

In genere il cortisone viene somministrato per via orale o mediante iniezioni intramuscolari. Ne esiste inoltre in forma di creme, pomate o colliri.

 

Effetti collaterali del cortisone

Fra gli i possibili effetti collaterali del cortisone sono inclusi:

 

È bene contattare subito un medico in caso dei seguenti effetti collaterali:

 

Avvertenze del cortisone

Il cortisone non deve essere assunto in caso di infezione sistemica da funghi o di assunzione di mifepristone.

Prima di iniziare ad assumerlo è importante informare il medico:

  • di eventuali allergie al principio attivo, ai suoi eccipienti o a qualsiasi altro farmaco o alimento
  • degli altri medicinali, dei fitoterapici e degli integratori che si stanno assumendo, in particolare aprepitant, barbiturici, carbamazepina, idantoine, rifampicina, claritromicina, antifungini azolici, contraccettivi steroidei, troleandromicina, metotressato, ritodrina, mifepristone, vaccini vivi, anticoagulanti e aspirina
  • se si soffre (o si ha sofferto) di ipotiroidismo, problemi renali o cardiaci, pressione alta, infiammazione dell'esofago, problemi di stomaco, problemi intestinali, disturbi dell'umore o della sfera psichica, morbillo, varicella, herpes oftalmico e infezioni varie
  • in caso di recente tubercolosi o di test cutaneo positivo per la tubercolosi
  • se si ha in programma una vaccinazione
  • in caso di gravidanza o allattamento al seno

È inoltre importante informare medici, chirurghi e dentisti dell'assunzione di cortisone.